Bomba inesplosa a Montecchio, tutto risolto. Anche questa volta

di 

7 ottobre 2011

Bomba seconda guerra mondiale

Un ordigno bellico della seconda guerra mondiale

MONTECCHIO -Tutto risolto. Anche questa volta. Perché oltre all’ordigno da quasi 400 chili  ritrovato nel cuore del sottosuolo di Montecchio, lì vicino, avevano rinvenuto altre 4 bombe (però non a rischio esplosione). Tutti residuati della Seconda Guerra Mondiale. 

Da questa mattina, con il rifacimento del manto stradale, a Montecchio sarà ripristinata la normale viabilità.

E’ stata una settimana di disagio su disagio, oltre alle due palazzine evacuate (i residenti hanno trovato sistemazione momentanea dai parenti e nell’albergo Blu Arena), anche per quanto riguarda il traffico già messo a dura prova dagli stessi lavori che avevano ridotto a una corsia il tratto di percorrenza nel cuore di Montecchio. Sull’arteria principale di Montecchio, via XXI Gennaio (che prende nome, non a caso, dal 21 gennaio ’44, data dello scoppio di una polveriera nel cuore di Montecchio) il traffico era stato ridotto a una corsia all’altezza della lavanderia a gettoni, nei pressi del night club Tiffany, fino all’incrocio che porta a Tavullia: il cantiere che ha riportato alla luce le bombe inesplose, si trovava infatti a poche decine di metri da un distributore di benzina. Non è la prima volta che a Montecchio riaffiorano bombe della Seconda Guerra Mondiale. Il centro fogliense, infatti, fu teatro delle terribile scoppio di una polveriera, nel cuore del paese, che ne devastò abitazioni, provocò decine e decine di morti, disseminando nella deflagrazione una grande quantità di bombe non esplose che per anni si sono “addormentate” sotto terra.

Una bomba, sempre risalente alla Seconda Guerra Mondiale, era riemersa anche nel cuore del centro abitato di Borgo Santa Maria a pochi chilometri dal monumento commemorativo della Linea Gotica: l’ordigno sarà spostato dall’area domenica 16 e poi portato nell’ex deposito della Pica dove sarà fatto brillare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>