La Vis vola anche col San Nicolò: 1-0 corsaro griffato Dominici

di 

9 ottobre 2011

Giovanni Dominici 1

Il match winner Giovanni Dominici, nella foto Marco Giardini

SAN NICOLO’ – VIS PESARO 0-1
SAN NICOLO': Angelozzi, Antenucci, Scipioni, Petronio, Casalese, Bagnara, Clementoni (3′ st Orta), Villa (25′ st Costantino), Di Paoloantonio (3′ st Ferraioli), Lalli, Arce. A disp. Biasella, Marziani, Colacioppo, Mottola. All. Calabrese (squalificato)
VIS PESARO: Foiera, Dominici E. (45′ st Pangrazi), Dominici G., Paoli, Santini, Boinega, Zonghetti, Omiccioli, Bellucci (27′ st Duranti), Ridolfi (25′ st Martorana), Torelli. A disp. Petrini, Liera, Barbieri, Vicini. All. Pazzaglia
ARBITRO: Vitulano di Livorno
RETI: 38′ pt Dominici G.
NOTE: spettatori 400 circa

TERAMO – Irrefrenabile. La corsa vissina nell’alta classifica del girone F di serie D non conosce soste. Così, dopo aver fatto tre su tre tra le mura amiche del Benelli, è arrivata anche la prima vittoria esterna. Un 1-0 corsaro nella tana teramana del San Nicolò – neopromossa fin lì imbattuta – griffato Giovanni Dominici.

 

LA PRIMA VOLTA

La prima volta in serie D del classe 1994 Eugenio Dominici. Il match è stato deciso però dal gemello Giovanni, al primo gol in Interregionale. Per stendere il San Nicolò – altra prima volta, in quanto a sconfitte stagionali – è servito un esterno destro sul secondo palo, a coronamento di una prima frazione giocata dalla Vis su livelli altissimi. Nella ripresa sono venuti fuori i teramani, anche se poi quando l’hanno buttata sull’agonismo la squadra di Pazzaglia ha dimostrato di essere cresciuta – e non poco – anche sotto questo punto di vista. Così, nonostante la spinta dei locali, i pesaresi hanno avuto qualche chance anche per raddoppiare, ma solo la giornata no della signorina Vitulano di Livorno – che non ha espulso il portiere del San Nicolò per un fallo di mani evidente fuori dalla propria area e soprattutto ha negato un rigore solare per fallo su Zonghetti – ha impedito che questo avvenisse. Poco male perché la Vis ha vinto lo stesso, incamerando tre punti che tutti hanno dedicato a Max Clini, calciatore dei Giovanissimi che stamattina ha subito un brutto infortunio (s’è rotto la clavicola). Aspettando la prossima sfida casalinga (domenica prossima col Luco Canistro), è giusto celebrare una squadra che non ha patito assolutamente il salto di categoria. Un team che merita molti più dei 163 abbonamenti sottoscritti.

 

IL SESTO TURNO

Jesina – Riccione 0-0
Miglianico – Atletico Trivento 3-3
Olympia Agnonese – Luco Canistro 4-0
Real Rimini – Ancona 0-3
Recanatese – Atessa Val di Sangro  2-0
Renato Curi Angolana – Civitanovese 1-2
Sambenedettese – Teramo 1-3
San Nicolò – Vis Pesaro 0-1
Santegidiese – Isernia 0-0

 

LA CLASSIFICA

Teramo 16, Civitanovese 14 Ancona 13, Vis Pesaro 13, San Nicolò 11, Recanatese 11, Atletico Trivento 11, Olympia Agnonese 10, Isernia 8, Sambenedettese 8, Riccione 8, Jesina 6, Luco Canistro 4, Atessa Val di Sangro 4, Renato Curi Angolana 4, Miglianico 2, Santegidiese 2, Real Rimini 1.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>