Didattica a domicilio per i minori con disabilità sensoriali

di 

11 ottobre 2011

Daniela Ciaroni

L'assessore provinciale alle politiche sociali Daniela Ciaroni

PESARO – Anche per l’anno scolastico appena iniziato è stato attivato il servizio di didattica domiciliare per minori con disabilità sensoriale promosso dalla Provincia. Il progetto, partito nel 2010 in via sperimentale, ha offerto alle famiglie un aiuto prezioso e qualificato, tanto che è stata confermata la somma stanziata lo scorso anno: 425mila euro. A beneficiare del servizio saranno 63 famiglie di vari comuni del territorio provinciale.

Si tratta – evidenziano il presidente della Provincia Matteo Ricci e l’assessore provinciale alle politiche sociali Daniela Ciaronidi un progetto pilota, unico nelle Marche, che sta suscitando molto interesse, tanto che altre Province italiane ci hanno chiesto informazioni per avviarlo nei loro territori. Per la nostra amministrazione è stato uno sforzo economico notevole, ma abbiamo voluto dare valore a un’esperienza che si è rivelata di grande utilità per bambini e ragazzi in situazioni di fragilità e disagio, così come per le loro famiglie”.

Il servizio, aggiudicato attraverso gara pubblica da un’Ati (Associazione temporanea d’impresa), viene svolto in collaborazione con le Umee (Unità disciplinari età evolutiva) ed in stretto rapporto con la Provincia, con grande attenzione alle esigenze manifestate dalle famiglie e dalle associazioni che le rappresentano. Operatori specializzati si recano nelle abitazioni aiutando i minori nella vita quotidiana, nello studio e nei momenti di relazione, fornendo un servizio qualificato e dando un supporto importante ai genitori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>