I sogni di Serie A dell’Olimpia Sport’s School

di 

11 ottobre 2011

Presentata ufficialmente la nuova squadra

 

Olimpia Pesaro

L'Olimpia Pesaro si presenta

PESARO – L’Olimpia Sport’s School si è presentata ieri ai mezzi di informazione col sorriso sulle labbra. Una vittoria già in tasca, colta sabato scorso a Fermo, ha dato alla squadra di Sabrina Montaccini una bella iniezione di fiducia per l’esordio casalingo con Pescara, domenica alle 18 alla palestra della Celletta, ma soprattutto ha regalato la spinta per una stagione da protagoniste. L’unificazione dei campionati di B1 e B2 ha dato a questo torneo di B nazionale uno spessore tecnico diverso e alla società del presidente Roberto Esposito legittime ambizioni di promozione. Un girone a 8 con avversarie marchigiane, abruzzesi e molisane, con partite di andata e ritorno: le prime due accedono alla poule promozione che regalerà tre posti per la serie A2, mentre le formazioni dalla terza alla sesta accedono al nuovo campionato di sviluppo, sul modello di quello maschile, che partirà il prossimo anno.

“Vorremmo almeno entrare a far parte di questo torneo, ma il sogno è di provare a strappare uno dei pass per una serie che Pesaro non ha mai avuto a livello femminile, ma che meriterebbe per la sua grande tradizione” dice il gm Daniele De Grandis, da una dozzina d’anni al lavoro dietro le quinte di un club che fa del settore giovanile il suo punto d’orgoglio. Costretto ad allestire addirittura due formazioni per la serie C (una composta di sole Under 19) per non disperdere il patrimonio di ragazze cresciute in fretta grazie ad un valido staff tecnico: Luca Mosca vice della Montaccini, Gianluca Bellucci coach della serie C, Lalla Fabbri a curare il minibasket.

“Siamo un gruppo fatto in casa al 99% – dice la Montaccini -, che lavora insieme da anni. Ci manca un pivot, cronico problema delle squadre pesaresi. Finchè non arriva, giocheremo alla pesarese: difesa aggressiva e contropiede”.

Il presidente, però, è al lavoro per catturare la “lunga” che potrebbe dare all’Olimpia l’arma in più per perseguire i suoi obiettivi. L’entusiasmo è a fior di pelle e ad aumentarlo ha contribuito ieri la presenza di Franco Del Moro, presidente della Scavolini Siviglia, che ha promesso alle ragazze sinergie e sostegno reciproco, nel nome del basket che unisce le due realtà principali della città, maschile e femminile. Nella sede di Confartigianato, uno degli sponsor della società, erano presenti anche gli altri sostenitori senza i quali quest’avventura sportiva non sarebbe possibile: Banca Marche, Eden Viaggi, Maya Club, Vigilar, Bodycar e Punto Pubblicità (sito internet: www.olimpiabasketpesaro.com)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>