Fede dice no, Pippo invece vuole una medaglia

di 

12 ottobre 2011

 

Magnini Pellegrini

Magnini Pellegrini

PESARO – Certo, che i due, a passare indisturbati, proprio non ci riescono. Nel giorno in cui la sua compagna, Federica Pellegrini, ha detto no al ruolo di possibile portabandiera alle prossime Olimpiadi di Londra, con annesse polemiche del caso, Pippo Magnini prende la rincorsa verso una medaglia: “Al Mondiale di Shanghai sono arrivato a tre decimi dal bronzo, nella staffetta idem, questo vuol dire che ci sono – ha spiegato il campione pesarese ai microfoni di Sky, durante il Castagnetti Day, giorno del ricordo a Verona per il tecnico scomparso appena due anni fa -. Devo solo cogliere la ciliegina sulla torta che è una medaglia, ma sono contento che a 29 anni faccio ancora dei tempi top”.

Tornando alla Pellegrini: “Portabandiera a Londra? Se me lo proponessero non lo farei – ha detto la campionessa di Mestre  -. Sono una persona molto patriottica ma il calendario olimpico è penalizzante: la sfilata dura mezza giornata e sette ore sulle gambe non si recuperano facilmente. Sarei invece felice se toccasse alla Vezzali”. Anche perché per la marchigiana, per l’ennesima volta campionessa del mondo, sarebbe probabilmente l’ultima occasione a 38 anni per coronare una carriera spettacolare.  La replica di Petrucci non si è fatta attendendere: “Portare la bandiera alle Olimpiadi non è una via crucis”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>