Pesce non certificato, ristorante pesarese multato di 1.200 euro

di 

13 ottobre 2011

pesce

Pesce di dubbia provenienza nel mirino della Guardia Costiera di Pesaro

PESARO – La Guardia Costiera di Pesaro, nell’odierna mattinata, nel corso di una ordinaria operazione di polizia marittima volta ad accertare il rispetto delle misure igienico-sanitarie, nonché a rilevare la vendita di prodotti ittici derivanti dalla pesca sportiva o privi della relativa etichettatura e della documentazione inerente alla tracciabilità degli stessi, ha riscontrato, presso un noto ristorante collocato alla periferia di Pesaro, delle violazioni in materia di conservazione del prodotto ittico ivi commercializzato, nonché la mancanza del previsto documento di controllo denominato HACCP (acronimo di Hazard Analysis and Critical Control Points).

Si tratta di un documento redatto e custodito da qualsiasi azienda alimentare che si occupi di produzione, preparazione, produzione, confezionamento, commercio e somministrazione di alimenti, tenuto al fine di consentire agli organi di polizia, competenti in materia, di accertare la regolare conservazione e manipolazione degli alimenti.

Al termine del controllo, pertanto, si procedeva a sanzionare il ristoratore con un verbale amministrativo di circa 1200 euro, per non aver potuto garantire la provenienza del prodotto ittico rinvenuto all’interno della cella frigo.

I militari della Guardia Costiera di Pesaro, in aggiunta, hanno richiesto ulteriori accertamenti al personale del servizio di igiene alimentare e nutrizione dell’Asur di Pesaro, al fine di appurare il possesso del titolo autorizzatorio necessario per la tenuta e l’utilizzo dell’abbattitore termico, che è un dispositivo utilizzato per garantire la rimozione della carica batterica presente sul prodotto ittico, senza alterarne le caratteristiche organolettiche e di valori nutrizionali rispetto al prodotto fresco.

Continua ormai da tempo, in tutta la provincia di Pesaro ed Urbino, l’attività di controllo sulla filiera della pesca ad opera della Guardia Costiera, a tutela dei consumatori e della risorsa ittica, per impedire che vengano impunemente compiute azioni illecite.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>