La Vis vuole continuare a volare

di 

15 ottobre 2011

Vis Pesaro-Miglianico, festeggiamenti gol

La Vis vuole continuare a festeggiare (foto Marco Giardini)

PESARO – Ciak si gioca. Ancora. Prosegue senza soste l’avventura della Vis sugli schermi interregionali della D. I pesaresi, reduci da due pieni consecutivi che hanno cancellato lo stop precedente di Jesi, domani tornano tra le mura amiche del Benelli (inizio ore 15, arbitra Vingo di Pisa). L’avversario di turno è il Luco Canistro, compagine abruzzese che in questo scorcio di stagione ancora deve sorridere (quattro pareggi e due sconfitte nelle prime sei giornate). La banda di Pazzaglia invece cerca il quarto pieno casalingo consecutivo, dopo il 4-0 inaugurale sul Real Rimini, il 5-1 sul Miglianico e il 3-2 sull’Olympia Agnonese, che ha preceduto l’1-0 griffato Giovanni Dominici nella tana del San Nicolò. Incamerare altri tre punti significherebbe almeno rimanere terzi, agganciati al trenino delle battistrada che a bocce ferme – cioè in estate – pareva irrangiungibile.

 

CAPITOLO FORMAZIONE

Quasi tutti abili e arruolabili i ragazzi di Simone Pazzaglia, tant’è che il mister avrà finalmente l’imbarazzo della scelta (qualche problema solo per Alegi). Davanti a Foiera, dovrebbe essere confermata la difesa a quattro di domenica, con Boinega e Santini al centro, i gemelli Dominici sugli esterni. Possibile riproposizione del centrocampo a rombo, con capitan Paoli davanti alla difesa, Omiccioli e Torelli interni, il baby Ridolfi vertice alto, ad agire dietro due punte. Sicuro del posto Bellucci, l’altra maglia da attaccante dovrebbe andare ancora a Zonghetti, anche se Duranti – pienamente recuperato – scalpita. Alternative – in corso d’opera o anche dall’inizio – potrebbero essere costituite dal centrocampista Barbieri e dal terzino Pangrazi, ma è probabile che alla fine Pazzaglia opti per lo stesso undici che tanto bene ha fatto sei giorni fa a Teramo.

 

GLI AVVERSARI

Il Luco Canistro, o meglio il Canistro come tengono a sottolineare in terra marsicana, si presenterà al Benelli senza il trequartista Cini e il mediano Lolli, ex di Lanciano e Guidonia lasciati liberi in settimana per scelta tecnica. Un destino che non è toccato certo al bomber Gaetano Poziello, che avrà anche 36 anni ma che in carriera è arrivato a calcare anche i campi della serie B (con la Salernitana, stagione 2002-2003). Mister Torti opterà per un 4-4-2 con Berardi incaricato di far gioco. Vero che il Canistro in questo campionato non ha mai vinto, ma i bene informati dicono che in più di una circostanza ha raccolto meno di quanto seminato. Ecco che la Vis dovrà prestare la massima attenzione.

 

IL SETTIMO TURNO

Queste le partite di domenica, valide per il settimo turno della serie D girone F:

Ancona – San Nicolò
Atessa Val di Sangro – Santegidiese
Atletico Trivento – Recanatese
Civitanovese – Real Rimini
Isernia – Jesina
Renato Curi Angolana – Sambenedettese
Riccione – Olympia Agnonese
Teramo – Miglianico
Vis Pesaro – Luco Canistro

 

LA CLASSIFICA

In classifica comanda il Teramo con 16 punti. Poi Civitanovese 14, Ancona e Vis Pesaro 13, San Nicolò, Recanatese e Atletico Trivento 11, Olympia Agnonese 10, Isernia, Sambenedettese e Riccione 8, Jesina 6, Luco Canistro, Atessa Val di Sangro e Renato Curi Angolana 4. Chiudono Miglianico e Santegidiese (2) e il Real Rimini (1).


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>