Ricci, 100 aziende in 20 giorni: «Vicini ai lavoratori e alle imprese»

di 

15 ottobre 2011

Partono le visite del presidente negli stabilimenti produttivi della provincia. Tutto il territorio coperto

 
Matteo Ricci, Attilio ViscontiPESARO –  Nell’agenda amministrativa doveva essere a metà mandato, ma ha voluto anticipare i tempi. Anche perché, tra l’altro, «la crisi morde, si fa sentire e vogliamo essere fisicamente e materialmente vicino ai lavoratori e alle piccole e medie imprese del territorio». E così Matteo Ricci parte lunedì 17 ottobre con le visite alle aziende della provincia. Nel dettaglio, 100 tappe in 20 giorni, in ogni distretto, per «verificare lo stato di salute dell’economia, approfondire e valutare soluzioni e azioni eventuali da mettere in campo con tutti i soggetti istituzionali interessati». Ulteriori, perché l’impegno dell’amministrazione provinciale sul fronte resistenza da inizio legislatura, sostenuto anche da fondazione Carisp e società di servizi, è stato notevole. Con oltre 890mila euro stanziati per agevolazioni tariffarie su acqua e rifiuti (sono 1173 le famiglie colpite dalla crisi che, ad oggi, ne hanno beneficiato) e microcredito (per più di 700 lavoratori in cassa integrazione o licenziati che ne hanno fatto richiesta). Oltre agli interventi su fondo di garanzia, fondo anticrisi regionale e fondi per la formazione professionale riorientati, a vario titolo, per l’occupazione. «Siamo in 38 tavoli anticrisi – aggiunge il presidente – e non vogliamo mollare perché le azioni di resistenza sono la priorità delle priorità». E annuncia: «Nella prima tappa, lunedì, ci concentreremo nell’area del Catria e Nerone». Con la visita alla L&TC (logistica, Acqualagna), Unipack (imballaggi, Aqualagna), Cariaggi (lana filati, Smirra di Cagli), Essetre (legname, Cagli) e PIQuadro (ingegneria, Cagli). Mercoledì 19 ottobre si prosegue nel Montefeltro. In agenda Montefeltro Foraggi (agroalimentare, Sassocorvaro), Centraltubi (chimica e gomma, Lunano), Mercantini (mobile e legno, Piandimeleto) e Mobilificio San Girolamo (mobile e legno, Lunano).
«Un viaggio che è la naturale prosecuzione di quanto abbiamo intrapreso all’inizio del nostro mandato», conclude il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>