La Vis fa Canistro: Bellucci, vittoria e secondo posto

di 

16 ottobre 2011

VIS PESARO – LUCO CANISTRO 1-0
VIS PESARO (4-3-1-2): Foiera 6; Dominici G. 6, Boinega 6,5, Santini 6,5, Pangrazi 6; Torelli 6, Paoli 6,5, Omiccioli 7; Ridolfi 6,5 (22’ st Martorana 6); Bellucci 7,5 (43’ st Duranti sv), Zonghetti 6 (32’ st Vicini 6). All. Pazzaglia 7
LUCO CANISTRO (4-3-1-2): Nutricato 7; Di Stefano 5,5, Gabrieli 5,5 (26’ st De Lucia 6), Antonetti 6, Villani 5; Severini 5,5 (15’ st Albertazzi 6), Morelli 6, Tarquini 6; Berardi 7; Vano 6,5 (26’ pt Di Matteo 5,5), Poziello 5. All. Torti 6
ARBITRO: Vingo di Pisa 5,5
RETE: 25’ pt Bellucci
NOTE: spettatori 700 circa; ammoniti Santini, Nutricato, Morelli; angoli 5-1, recupero 1+3

Vis Pesaro-Luco Canistro, Luca Bellucci

Luca Bellucci, il match winner (foto Marco Giardini)

PESARO – La Vis al settimo cielo. I biancorossi di Pazzaglia battono anche i marsicani del Luco Canistro e si proiettano nei quartieri altissimi della graduatoria. La rete di Bellucci a metà primo tempo basta e avanza per arrivare a -1 dalla vetta di serie D girone F attualmente occupata dal Teramo. Impensabile a inizio campionato, quando tutto – o quasi – chiedevano una salvezza tranquilla o poco più.

Ancora è presto per cantar vittoria, nel senso che sette giornate sono pochine per capire se veramente i vissini del pallone potranno rimanere agganciati al trenino delle migliori fino alla fine. Resta il fatto che anche oggi, davanti a un pubblico meno numeroso di quello che un complesso simile meriterebbe, hanno disputato una buona gara, colpendo in un primo tempo tutto sommato equilibrato e legittimando la vittoria nel secondo.

Match winner, si diceva, Luca Bellucci. La quarta rete in campionato dell’attaccante eugubino è scaturita al 25′ da un’azione corale da lui stesso iniziata sul versante destro, cuoio a Ridolfi che da buonissima posizione ha sparato sul portiere. Sul mischione successivo Bellucci ha preso la mira e sparato in un amen, telecomandando il pallone nel sette, alla destra del portiere abruzzese Nutricato.

Abruzzesi che, soprattutto nella prima metà, non hanno demeritato. Nella ripresa invece, pur andando vicini al pareggio con un paio di tiri dalla lunga dell’ottimo Berardi, sono stati messi sotto a ripetizione dai ragazzi di Pazzaglia. Clamorose le occasioni per chiudere i conti in anticipo capitate sui piedi dei comunque positivi Zonghetti e Ridolfi, coi subentrati Martorana e Duranti che pure non hanno colto il bersaglio da buona posizione. Poco male perché la Vis ha vinto lo stesso. Tre punti per continuare a sognare in grande.

IL SETTIMO TURNO

Ancona – San Nicolò 1-0
Atessa Val di Sangro – Santegidiese 4-4
Atletico Trivento – Recanatese 1-1
Civitanovese – Real Rimini 0-0
Isernia – Jesina 2-1
Renato Curi Angolana – Sambenedettese 2-2
Riccione – Olympia Agnonese 2-1
Teramo – Miglianico 0-0
Vis Pesaro – Luco Canistro 1-0

LA CLASSIFICA

Teramo 17, Ancona 16, Vis Pesaro 16, Civitanovese 15, Atletico Trivento 12, Recanatese 12, San Nicolò 11, Riccione 11, Isernia 10, Olympia Agnonese 10, Sambenedettese 9, Jesina 6, Santegidiese 5, Atessa Val di Sangro 5, Renato Curi Angolana 5, Luco Canistro 4, Miglianico 3, Real Rimini 2.

LA PHOTOGALLERY DI MARCO GIARDINI:



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>