Bilancio da Oscar, S.A. in Lizzola si “trasferisce” a Milano

di 

17 ottobre 2011

Sant'Angelo in Lizzola

Sant'Angelo in Lizzola, un'Amministrazione da Oscar

SANT’ANGELO IN LIZZOLA – Sant’Angelo in Lizzola dovrà battere in volata Maranello. E non solo. Il terzo incomodo, tra i comuni non capoluogo in nomination a livello nazionale, potrebbe essere Seriate. Il comune fogliense, questo martedì, si trasferirà – sindaco, assessori e consiglieri – a Palazzo Marino, Milano, per partecipare da protagonista all’Oscar del bilancio della Pubblica Amministrazione.

Germana Giombini, assessore al Bilancio del Comune di Sant’Angelo in Lizzola, può spiegarci su cosa si basa questo premio e come siete riusciti ad ottenere la nomination?

“L’Oscar del bilancio della Pubblica Amministrazione è un premio che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Il Premio è promosso e gestito dalla Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana), in collaborazione con Aiaf (Associazione Italiana Analisti Finanziari), Assirevi (Associazione Italiana Revisori Contabili), Cndcec (Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili), Corte dei Conti, Gbs (Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale), Ragioneria generale dello Stato, Società italiana di Economia Pubblica e il Gruppo 24 ore. L’Oscar ha il patrocinio e il contributo di Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome) e di Upi (unione Province d’Italia). Il Premio mira a promuovere e valorizzare i comuni e province che “comunicano con efficienza i propri bilanci, curando la redazione di rendiconti che non solo rispettano gli obblighi di legge in maniera tempestiva, ma sono attenti alle esigenze dei propri interlocutori e sono pensati per descrivere in termini chiari e trasparenti il lavoro delle pubbliche amministrazioni”. Venuti a conoscenza del concorso e visto l’impegno che la nostra Amministrazione pone nella stesura chiara e fruibile del bilancio pubblico, abbiamo deciso di partecipare”.

Su cosa, nel concreto, Sant’Angelo in Lizzola ha lavorato meglio di altri comuni in Italia?
“Siamo arrivati in finale tra i comuni non capoluogo, insieme a Maranello (Mo) e Seriate (Bg), perchè la regolarità formale del nostro bilancio è accompagnata da una presentazione chiara dei risultati di gestione. Con il bilancio sociale, curato nei minimi dettagli, poniamo luce su tutti gli aspetti della vita del nostro comune: dalla dimensione istituzionale, alla dimensione sociale a quella economico, patrimoniale e finanziaria.  Inoltre, siamo tra i primi comuni in Italia ad integrare il bilancio con un bilancio di sostenibilità ambientale e un bilancio di genere. Infine, il nostro bilancio sociale è disponibile sul web perché riteniamo sia fondamentale che la consultazione dello stesso possa avvenire con facilità da parte di tutti i cittadini”.

Come si articolerà la giornata milanese?

“La giornata di martedì sarà un momento importante per il nostro comune. Verranno premiati gli sforzi che sempre abbiamo messo per amministrare in modo efficiente, efficace e trasparente il nostro comune. La cerimonia inizierà alle 17 a Palazzo Marino. Il saluto di benvenuto sarà a cura dell’Assessore al Bilancio, Patrimonio e Tributi delcomune di Milano Bruno Tabacci. E’ poi previsto un intervento di Mario Baldassarri (marchigiano anche lui, ndr), presidente della commissione Finanze e Tesoro del senato. La premiazione sarà a cura del professor Dino Piero Giarda, presidente della Giuria. Il sindaco Guido Formica, la giunta e i consiglieri sia di maggioranza che di minoranza parteciperanno alla cerimonia. Oltre ovviamente a tutto il gruppo di lavoro che ha permesso di ottenere questo splendido risultato: il direttore generale del Comune, i responsabili dei settori del Comune, il revisore dei conti (dottor Fabio Bertuccioli), il componente esterno del nucleo di Valutazione (dottor Paolo Braccini). Ci accompagnerà anche il sindaco del comune di Monteciccardo con il quale abbiamo la gestione associata di diversi servizi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>