Angeli del nostro tempo, il premio a don Gatti

di 

21 ottobre 2011

Premio Angeli del nostro tempo, VI edizione

monte grimano terme

Monte Grimano Terme

MONTE GRIMANO TERME – Il premio “Angeli del nostro tempo”, istituto nel 2001, viene assegnato a chi più si è distinto nel campo del sociale e della cultura ed è rappresentato da una statuetta di bronzo fuso raffigurante l’angelo riportato nello stemma del Comune.

Il premio viene assegnato da una Commissione composta dal sindaco, dalla Giunta Comunale, dal Segretario comunale e da due esperti nei settori della cultura e della solidarietà.

Nel 2011 il premio verrà assegnato a don Marino Gatti, parroco di Mercatino Conca e membro dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, che si è distinto in questi anni per lo zelo missionario, per l’accoglienza a bambini abbandonati e giovani diversamente abili (Casa famiglia S.Caterina) e per la formazione, nella “Casa della Pace” da lui fondata, di volontari per servizio civile in Italia e all’estero.

La cerimonia in cui sarà assegnato il premio Angeli del nostro tempo si svolgerà  sabato 22 ottobre alle ore 16.00 nella Sala del Consiglio nella sede comunale, alla presenza di Autorità civili, religiose e militari. Alle ore 17.00 è previsto l’intervento delle Autorità presenti. Tra queste mons. Luigi Negri, Vescovo della Diocesi San Marino – Montefeltro, Michele Maiani, presidente della Comunità Montana Montefeltro, l’on. Massimo Vannucci e Alessia Morani, assessore alla Pubblica Istruzione, Integrazione Interculturale, Cooperazione Internazionale, Educazione alla Pace della Provincia di Pesaro e Urbino. Alle 17.30, dopo una passeggiata nel centro storico, la manifestazione si concluderà con un buffet presso il Centro Culturale “Luigi Temeroli”.

La manifestazione è promossa dall’Amministrazione comunale di Monte Grimano Terme e dall’associazione giovanile montegrimanese “La Torre”.

Dalla sua istituzione nel 2001 sono stati assegnati 5 premi:

Nel 2001 alla Nazionale Cantanti di calcio scesa in campo contro la Nazionale Orchestre a scopo di beneficenza, data la valenza di detta manifestazione in campo turistico-sociale al fine di promuovere il turismo nella vallata del Conca e contemporaneamente per incrementare lo spirito di solidarietà della popolazione.

Nel 2002 alla sig.ra Maria Chiera dell’Associazione “Oasi dell’Accoglienza” con sede a Sant’Andrea in Villis di Fano. La signora è la fondatrice e la responsabile di una casa di accoglienza per malati di leucemia, fra cui moltissimi bambini e ospita anche le loro famiglie provenienti da ogni parte del mondo.

Nel 2003 al sig. Marco Beci, quarantatreenne pergolese, esperto di cooperazione internazione e morto nell’attacco di Nassiriya. Beci, impegnato nella “Cooperazione Italiana”, organismo legato all’ONU, durante l’attentato si trovava in Iraq per aiutare due bambini cardiopatici e per svolgere una pratica umanitaria relativa al riallaccio dell’acquedotto cittadino.

Nel 2008 alla dott.ssa Anna Chiara Piscaglia di Monte Grimano Terme per il notevole lavoro svolto nel campo della ricerca e studio delle cellule staminali del fegato. Laureatasi nel 2003 in medicina e Chirurgia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma con lode e bacio accademico, ha conseguito 16 premi e borse di studio, partecipato a 90 tra congressi, corsi e seminari in Italia e all’estero e curato 96 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali.

Nel 2010 alla sig.ra Mafalda Garro di Montefiore Conca, fondatrice e Presidente della casa di accoglienza per minori “Segno”. L’Associazione è impegnata da oltre 15 anni nell’educazione e nell’accoglienza di minori fino ai 10 anni. I bambini sono seguiti da un team di educatori e psicologi che condividono con loro la vita in un ambiente assolutamente familiare e in un rapporto genitoriale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>