Di Domenico: “Italia dei valori o dei vantaggi?”

di 

22 ottobre 2011

Alessandro Di Domenico

Il consigliere Pdl Alessandro Di Domenico

PESARO – Dal consigliere comunale del Pdl Alessandro Di Domenico, riceviamo – e pubblichiamo – il seguente intervento:

Se non mi sbaglio il consigliere comunale Di Bella è entrato in consiglio comunale perché ha sostituito il consigliere Riccardo Pascucci, promosso ad assessore, il quale era stato eletto nel partito dell’Idv. Offrire interpretazioni non propriamente veritiere o non corrette e depistare la memoria dei cittadini è un esercizio mediatico a cui, a quelli dell’Idv, alle volte si prestano.

L’assessore Belloni non è assessore per meriti particolari. Lo è solo per la logica che avendo avuto più voti di Pascucci, se lo sono poi ritrovati in giunta per accordi tra la maggioranza, ma il “povero” Pascucci, l’assessore-“sceriffo”, tanto bravo quanto operativo, non poteva rimanere fuori, così lo hanno aggiunto e l’Idv ha due assessori.

Poi che non sia iscritto, Pascucci, o che sia in rotta con il sue ex gruppo, è un altro paio di maniche.

Il partito dei valori, se fosse coerente, dovrebbe ritirare Belloni, il quale però ha ben pensato di ipotecare la sua comoda poltrona assicurandosi la segreteria comunale, così nessuno si azzarderà a portargliela via.

D’altro canto è comodo per il partito dei valori dire che ha solo un assessore, perché altrimenti rischierebbe davvero di rimanere senza referenti in giunta.

Anche il consigliere Olmeda è dentro il consiglio perché il consigliere Acacia Scarpetti correttamente si è dimesso. Quindi un profilo più basso sarebbe auspicabile da parte dei neofiti del consiglio comunale.

Proprio dei bei valori! Tanto per loro chi pubblicamente afferma “Mandiamo a casa questo governo prima che ci scappi il morto” è giustificabile solo perché è contro Berlusconi, in barba al Presidente Napolitano… proprio dei bei Valori!“. Alessandro Di Domenico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>