Real, Fosso, Urbania e Cagliese: stupiteci

di 

22 ottobre 2011

Real Montecchio-Fossombrone, gol Fossombrone

Un momento di Real-Fossombrone: ecco il gol di Fiori. Foto Giardini

MONTECCHIO – Giornata tosta in Eccellenza. Il Real Montecchio, dopo aver timbrato il primo punto casalingo stagionale, andrà a Porto Sant’Elpidio (campo della squadra che vanta il miglior rendimento interno del girone) senza lo squalificato Urbani (che contro il Fossombrone si era ben comportato, fino all’espulsione, nel nuovo ruolo di difensore centrale) e gli infortunati Badioli, Mengoni e Incerti. Possibile che Tresoldi s’inventi, questa volta, una difesa 5 con il recuperato Manzo piazzato dietro i due centrali Pacassoni e Ruggeri. In attacco confermato il ’94 Giacomi, prodotto di casa, in gol domenica scorsa per il 2-2 finale con la Forsempronese. L’Elpidiese, al netto dei tre punti di penalità, resta comunque indietro in classifica rispetto alle prerogative iniziali: la sconfitta esterna contro la Biagio Nazzaro e il pareggio casalingo di 7 giorni prima contro la Maceratese (subito in extremis) hanno rallentato ulteriormente il passo. Tradotto: il Real dovrà stare parecchio attento. “Soprattutto in difesa – rimarca mister Tresoldi – dove abbiamo i maggiori problemi. Davanti e a centrocampo abbiamo raggiunto buoni meccanismi ma dietro siamo ancora un cantiere in cerca di soluzioni”.

La Cagliese, in netta crisi d’identità dopo un inizio campionato superbo, andrà invece sul campo della squadra attualmente più in forma: il Grottammare, la vicecapolista con l’attuale miglior difesa del torneo. “Non voglio sentir parlare di lotta per la promozione – avverte però il presidente dei rivieraschi, Furnari -. I nostri obiettivi sono altri, quelli di conquistare una tranquilla salvezza. Poi, strada facendo, vedremo. Mister Zaini sta lavorando bene». Benissimo in trasferta, un po’ meno in casa dove in due occasioni non ha reso al meglio. I giallorossi di Cagli, 11 gol subiti nelle ultime tre partite coincise con altrettante sconfitte, devono trovare al più presto il bandolo della matassa: un risultato positivo in questa difficile trasferta, per Cossa e compagni, sarebbe una botta di vita. Occhio al portiere Calvaresi: non subisce gol da 383 minuti. Cabello, Cossa e Biagini sono avvisati.

Chiudono il lotto delle pesaresi gli impegni dell’Urbania rivelazione, con la Belvederese (squadra che non conosce mezze misure: o vince o perde), e il Fossobrone che ospiterà in casa gli x-men della Monturanese (ovvero la squadra che fin qui ha pareggiato di più).

gia.mur.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>