Il derby va alla Montesi Travica, ma che fatica con gli under 16 della Savani

di 

24 ottobre 2011

G. S. N. MONTESI PESARO SAVANI – G. S. N. MONTESI PESARO TRAVICA 2-3
SAVANI: Cardinali 2, Costantini, Fraternale 12, Panicali 10, Piccinini, Piccirillo, Ragni 1, Ricci 2, Vimini 3, Vincenzetti, Zangheri 13, Battisti (L1), Bertolucci (L2). All. Ippoliti
TRAVICA: Balestrieri 9, Barilari 3, Conti A. 3, Di Napoli 2, Galli, Gambaccini 3, Magi 1, Paolucci 28, Salciccia 12, Vitti 8, Conti L. (L1), Piergiovanni (L2). All. Lanciaprima
ARBITRO: Dishani
PARZIALI: 25-21, 25-21, 14-25, 20-25, 13-15

PESARO- Vittoria in rimonta nel campionato Under 18 della Montesi Travica, che dovrebbe essere la squadra di punta delle giovanili pesaresi e invece soffre incredibilmente contro i baby fenomeni dell’Under 16 allenati da Ippoliti.

Per la Montesi Savani erano già pronte frasi di circostanza ad inizio partita, del genere “la rete regolamentare è troppo alta” oppure “gli avversari sono troppo grossi”. Ma la Savani non ha bisogno di frasi di circostanza. Basta una palla e il resto viene da sé. Dopo un inizio poco incisivo, sono i più piccoli a prendere il sopravvento con un gioco pulito ed efficace mentre i ragazzi della Travica rimangono vittime della loro stessa frustrazione. E non basta il poco fantasioso schema “palla a Paolucci” per rovesciare le sorti del match.

Infatti, sono stati i cambi nel terzo set ad invertire il trend dell’incontro. Cambi da una parte e dall’altra che hanno scosso la Travica e minato le sicurezze della Savani. I ragazzi di Lanciaprima hanno trovato nell’orgoglio e nella speranza di una rimonta possibile un motore formidabile. Mentre nel gruppo di Ippoliti è calata l’intensità in ricezione, con effetto domino negli altri fondamentali.

Un match che nonostante il risultato finale ha fatto squillare molti campanelli d’allarme nella Montesi Travica. I ragazzi della Savani invece devono solo attendere che il buon Dio li fornisca di fisici ben sviluppati, che allo sviluppo tecnico ci pensa Ippoliti con ottimi risultati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>