Snoopy a punteggio pieno, in campo e fuori

di 

28 ottobre 2011

Le parole della presidente Barbara Rossi

 

Convegno Snoopy

Barbara Rossi, coach Gambelli, Giancarlo Sorbini e gli altri partecipanti al convegno (foto Schiaratura)

PESARO – Settimana ricca di soddisfazioni per la Snoopy, non solo nel campo sportivo ma anche in quello relazionale. Il secondo convengo su “Sport corpo ed educazione”, voluto fortemente dal presidente Barbara Rossi, è stato infatti un successo su tutti i fronti. Tanti gli allenatori che vi hanno preso parte. Tante le persone che si sono emozionate ad ascoltare l’intervento di Lorenzetti prima e di Mencarelli poi. Molto contenta Barbara Rossi: “Mi aspettavo che sarebbe stato interessante, non pensavo così tanto emozionante”. Ma il presidente non si ferma qui: “Per il prossimo anno ho già in mente nuove idee. E’ un tema che piace per la sua originalità e per come viene affrontato”.

Il successo del convegno è seguito alla prima vittoria nel campionato di serie B.
“I nostri primi tre punti in questo campionato, che soddisfazione! Mi sono piaciute molto le ragazze, ma solo dal secondo set in poi. Nel primo l’emozione ha giocato un brutto scherzo. Sinceramente ero un po’ preoccupata, soprattutto perché non stavano giocando come sanno fare. Mi sembrava di rivedere la prima partita dei play-off dell’anno scorso, quando erano bloccate dalla tensione.”

C’è una giocatrice che l’ha colpita particolarmente?
Mi è piaciuto l’approccio di Novella Bragaglia, che ha dato alla squadra una carica in più. Ma in generale sono state tutte brave. Ognuna ha dato il suo contributo. Anche chi è entrato dalla panchina, come Ridolfi, è riuscita subito ad entrare in partita. Gran parte del merito va sicuramente a Gambelli, che ha saputo leggere bene la partita e fare i cambi al momento giusto”.

Molte delle giovani che avete acquistato sono rimaste in panchina. È preoccupata di aver sbagliato mercato?
Abbiamo giovani molto promettenti e puntiamo sicuramente su di loro. Ancora però devono crescere e lavorare tanto. Il gruppo dell’anno scorso era un gruppo vincente, e non sconvolgere più di tanto la formazione in questo inizio campionato può fare la differenza. Le ragazze si conoscono e sono affiatate in campo. Comunque il campionato è lungo, ci sarà spazio per tutte“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>