Ricci negli Usa: per gli americani è uno dei leader dell’Italia di domani

di 

31 ottobre 2011

Il presidente relatore al Center for American Progress di Washington DC insieme ai «nuovi leader italiani»

Ricci «esporta» il piano strategico negli Usa

 
PESARO – Il mondo ha bisogno di nuove visioni e interpreti capaci, secondo il Center for American Progress, che inserisce Matteo Ricci nella ristretta lista di leader dell’Italia di domani. E così il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, insieme a una selezionata  delegazione nazionale di «democrat» composta da non più di una decina di persone, vola a Washington DC, relatore nel prestigioso meeting dedicato al «progresso globale», un confronto a 360 gradi tra politici, amministratori e analisti di Stati Uniti e Italia sui grandi temi, dalla crescita economica all’inclusione sociale, passando per investimenti e riforme. Tra gli invitati figure di primo piano come il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, il consigliere regionale lombardo Pippo Civati. Oltre ad altri big come Andrea Orlando, Giovanna Melandri, Matteo Colaninno, Jean Leonard Touadi e Marianna Madia. In sostanza, «si tratta di definire un nuovo modello di sviluppo valido per l’Occidente»  e quello proposto dal presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, evidentemente, deve avere suscitato curiosità e interesse anche al di là dell’Atlantico. Matteo Ricci, in particolare, interagirà con Paul Begala, noto guru dell’amministrazione Clinton, e Tara McGuiness, direttore del Think Progress all’interno del Center for American Progress. «E’ un’esperienza importante – commenta il presidente -. La riflessione comprenderà la qualità della crescita e la sostenibilità, su cui abbiamo incentrato il nostro piano strategico. Sicuramente un confronto che sarà utile anche a valorizzare il modello provinciale e regionale…».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>