Dragaggio del porto, giovedì si decide fra 13 imprese

di 

3 novembre 2011

Protesta pescatori fanesi

La protesta dei pescatori fanesi

FANO – Venerdì si apriranno le buste delle 13 imprese interessate a effettuare il dragaggio nel porto di Fano. Subito dopo partiranno i lavori per sistemare l’area da adibire a deposito di fanghi e sabbie,  nelle vicinanze dello scalo d’alaggio, nella concessione di Marina Group. Poi, ci sarà lo scavo vero e proprio per realizzare un canale d’acqua navigabile – quello attuale è troppo basso e mette a rischio i pescherecci che vi transitano – in sicurezza fra le darsene e l’imboccatura per un totale di 3.000 metri cubi di materiale. Marco Pezzolesi, direttore di Coomarpesca, ha contestato il ritardo: “Il dragaggio era stato promesso entro ottobre”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>