Eurolega: Gallo nervoso, brilla Cinciarini

di 

4 novembre 2011

Scavolini Siviglia-Milano, Danilo Gallinari

Scavolini Siviglia-Milano, Danilo Gallinari. Foto Giardini

 

PESARO – Nicholas perde i palloni (7), Gallinari il controllo dei nervi (espulso) e l’Emporio Armani la partita casalinga di Eurolega (54-62) contro l’Anadolu Efes Istanbul di Sasha Vujacic che i cronisti di Sportitalia si divertono a chiamare Mr. Sharapova. Lo sloveno ex Udine, infatti, è da tempo legatissimo alla tennista siberiana.

Mai in vantaggio, Milano scopre quanto sia difficile l’Europa per una squadra che viaggia ancora con scarsa sintonia fra le diverse componenti. E i turchi, clamorosamente sconfitti in casa nel turno precedente per mano dei belgi del Belgacom Spirou Charleroi, dominano dal primo all’ultimo secondo. Per l’Emporio Armani è la seconda sconfitta stagionale dopo quelle rimediata a Pesaro. Una partita così difficile che anche Danilo Gallinari ne esce male, malissimo (12 punti con 2/6 da 2 e 0/4 da 3), espulso nella fase finale. Peggio di lui, Drew Nicholas, preso per dare sostanza al tiro da fuori. Il campione d’Europa in carica con il Panathinaikos chiude con 4 punti in 33 minuti (2/5 da 2 e 0/2 da 3). Milano chiude con un deprimente 2/18 dalla grande distanza.

Vince, invece, dimenticando subito la sconfitta con la Scavolini Siviglia, la Bennet Cantù che ha ancora una volta buone risposte dal pesarese Andrea Cinciarini (10 punti con ¾ da 2 e 4/4 dalla lunetta, ma soprattutto 6 assist che innescano i compagni. Stupendo il passaggio che libera la tripla con cui Markoishvili chiude la sfida casalinga con i baschi di Bilbao: 78-69).

Nelle altre partite, straripante prestazione del Barcellona che espugna Kazan, dove Siena ha vinto soffrendo, con il punteggio di 93-65. Cade il Real Madrid, superato a Tel aviv dal Maccabi (88-82).

A proposito di americani che fanno male, uno ha superato – in peggio – Nicholas. Si tratta di Jared Homan, che pure sarebbe da considerare bulgaro, avendo il passaporto di quel paese. Il centro della Canadian Solar Bologna ha colpito il suo allenatore Finelli durante un litigio in allenamento ed è stato messo fuori squadra.

Ma se Homan, come il prossimo avversario della Scavolini Siviglia, Keekee Clark e un altro ex biancorosso, Collins, ha preso il passaporto bulgaro, un altro americano, CJ Wallace, ex Capo d’Orlando e Treviso, adesso in forza al F.C. Barcelona, ha raggiunto il massimo: ha passaporto congolese.

Ah, e Omar Thomas, che ha giocato tutta la scorsa stagione con un passaporto – falso – sloveno, sarebbe – fonte Sportitalia – a un passo dall’ingaggio – come americano – a Siena. I canestri si riempiono di ridicolo.

L.M.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>