Finale amaro per il PesaroFano: a Cagliari perde a 50 secondi dalla sirena

di 

5 novembre 2011

NAUTICA STORE CAGLIARI – ITALSERVICE PESAROFANO 2-1 (1-0 p.t.)
NAUTICA STORE CAGLIARI: Marimon, Ruzzu, Manunza, Taborda, Ruggiu, Mura, Zancanaro, Barbarossa, Massa, Lastrucci, Cavalli, Murru. All. Nunez
ITALSERVICE PESAROFANO: Guergolet, Ditommaso, Sapinho, Fraccaro, Guinho, Eusepi, Pizetta, Rafinha, Cesaroni, Cavanhi. All. Marques
ARBITRI: Claudio Tanzilli (Ciampino) e Fabrizio Burattoni (Lugo Di Romagna), crono Walter Mameli (Cagliari)
MARCATORI: 12’ rig. Lastrucci (C) del p.t.; 2’ Pizetta (PF), 19’10’’ Taborda (C) del s.t.
AMMONITI: Zancanaro (C), Massa (C), Pizetta (PF), Ditommaso (PF)

 

PesaroFano-Gruppo Fassina, Ariel Pizetta

Pizetta aveva dato il momentaneo 1-1 (foto Giardini)

CAGLIARI – Che peccato. L’Italservice PesaroFano viene sconfitto nella tana della favorita alla vittoria finale Cagliari (lo dicono molti addetti ai lavori). In terra sarda, i biancorossi di Marques cullano a lungo il sogno di tornare a casa con almeno un punto che, per quanto visto in campo, pareva meritatissimo, mavengono puniti a una manciata di secondi dalla fine.

La cronaca del match racconta di un PesaroFano in svantaggio a metà primo tempo per la segnatura di Lastrucci, che sblocca lo 0-0 iniziale gelando Cavanhi su calcio di rigore, concesso per un’infrazione di capitan Ditommaso. Vantaggio interno dopo un inizio interpretato meglio dai locali che in avvio si affidano a tiri dalla lunga. I marchigiani, pur privi di Cesar e di Pinguim, e con Guinho a mezzo servizio, comunque almeno giocano alla pari dei quotati avversari, a cui comunque mancano Zancanaro (che rimane tutto il tempo in panchina) e il grande ex di Palextra Fano e Pesaro Five Everton Sartori.

A inizio ripresa Eriel Pizetta ristabilisce la parità con un bel tiro rasoterra su cui il portiere sardo nulla può, dopo essere passato sotto le gambe dell’ultimo difensore. Esultanza sulla panchina biancorossa-granata che si mangia le mani per le successive occasioni del vantaggio gettate alle ortiche. Almeno tre le chance per passare in vantaggio, con Cesaroni, Pizetta e Guinho che rimangolo con l’urlo del gol strozzato in gola. Il Nautica Store Cagliari soffre molto il gioco del PesaroFano, considerato che a due minuti dalla fine pareva anche potersi accontente del pareggio. Il portiere dell’Italservice Cavanhi viene beffato però a 50 secondi dalla fine, su una punizione contestata, calciata in maniera tutt’altro che pulita da Taborda. Esultano i sardi, i pesaro-fanesi rimangono con un pugno di mosche in mano nonostante l’ottima prestazione offerta su un campo estremamente difficile.

Squadra da elogiare in blocco. Tutti, dal primo all’ultimo, hanno onorato la maglia del PesaroFano. Una cosa di cui i dirigenti possono andare fieri. Segnali positivi al massimo grado che però andranno confermati sabato prossimo in casa, allorché si riceverà la visita dei cugini del Civitanova. Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Un commento to “Finale amaro per il PesaroFano: a Cagliari perde a 50 secondi dalla sirena”

  1. marco vacca scrive:

    gara molto attenta e ben interpretata dai Pesarofanesi, tatticamente neri ha letto la gara in modo perfetto ed il risultato finale castiga Pizetta e compagni immeritatamente in quanto sul campo per ciò che i biancorossi hanno fatto vedere un risultato ,positivo sarebbe stato il più onesto e se lo dice il massimo dirigente Rosssoblu c’è da crederci. Auguro ai ragazzi del mister Neri un pronto riscatto ed un arrivederci alle fasi finali di coppa Italia. Cagliari Calcio a 5 .Marco Vacca

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>