Scavolini, cercasi punti (a capo). Per riprendere a sognare

di 

10 novembre 2011

di Davide Perugini

Scavolini Siviglia-Venezia, Daniel Hackett

Daniel Hackett, miglior marcatore italiano della stagione in corso (foto Giardini)

PESARO – Di nuovo sotto le telecamere di La7, con il nuovo orario delle 16,10 per cercare di aumentare l’audience, la Scavolini Siviglia è impegnata sabato nella difficile trasferta casertana. La Pepsi, dell’ex di turno Sacripanti, è una formazione che predilige il gioco veloce, con transizioni rapide e tiri nei primi secondi dell’azione, a discapito di una difesa non proprio impenetrabile. Caratteristiche opposte a quelle mostrate finora dalla squadra pesarese, che fa dell’intensità difensiva il suo punto di forza, mentre l’attacco continua a produrre solo 66 punti di media.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA:

PEPSI CASERTA (3v.-1p.)- SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO (2v.-2p.)

Sabato 12 novembre ore 16,10 – Palamaggiò di Caserta – diretta tv su La7

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA:

Completamente rivoluzionata in estate con il solo olandese Doornekamp riconfermato, la Pepsi di coach Sacripanti, si affida in cabina di regia ad Andre Collins, lasciato andare forse troppo velocemente dalla dirigenza pesarese, anche in virtù del passaporto bulgaro arrivato un paio di settimane fa, che ha cominciato il campionato con 17 punti e 5 assist a partita. Sotto canestro Andre Smith(16 punti e 8 rimbalzi) e Kevin Fletcher(18 p. e 5 rim.) hanno le qualità per contrastare la coppia pesarese Cusin-Lydeka. Gli esperti Righetti e Maresca allungano le rotazioni per coach Sacripanti,

IL MOMENTO DELLE SQUADRE:

La sconfitta meritata contro Venezia ha fatto suonare dei campanelli d’allarme nei tifosi pesaresi, che rivedono gli stessi problemi della passata stagione, con la Scavolini Siviglia ultima nei rimbalzi e penultima nei punti segnati – peggio fa solo la neopromossa Casale ancora a zero – , coach Dalmonte spera di trovare i giusti meccanismi dalla possibilità di allenarsi a ranghi completi.

La Pepsi ha subito la prima sconfitta in volata nell’ultimo a turno a Varese,dopo essere riuscita nell’impresa quasi impossibile di espugnare il campo dei campioni d’Italia di Siena. Per rimediare agli infortuni della guardia americana Rose e del centro croato Stipanovic, Caserta ha firmato una vecchia conoscenza del basket pesarese, lo sloveno Marko Tusek ala grande 36enne che debutterà proprio sabato contro la Scavolini Siviglia.

IL DUELLO CHIAVE:

RICKY HICKMAN VS ANDRE COLLINS

Il neobulgaro Andre Collins è il protagonista del buon avvio di campionato di Caserta, che gli ha chiesto di essere più guardia che play per sfruttare le indubbie doti balistiche anche dall’arco dei 6,75, Hickman ha alternato buone prestazioni come quella contro Milano ad altre in cui sembra che non abbia ancora il pieno controllo della macchina pesarese.

UN PO’ DI NUMERI:

Hackett sesto realizzatore assoluto e primo italiano, Cusin primo nelle stoppate le cifre positive, l’ultimo posto nei rimbalzi, il penultimo negli assist e nella percentuale da tre di squadra, quelle negative.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>