Eurolega: Siena travolta a Barcellona, Milano si salva

di 

11 novembre 2011

Scavolini Siviglia-Milano, Danilo Gallinari

Milano si salva anche con Danilo Gallinari (foto Marco Giardini)

PESARO – Due vittorie e una sconfitta, questo il bilancio delle squadre italiane impegnate nei gironi di Eurolega che tra mercoledì e giovedì ha disputato la quarta giornata di andata. La Bennet Cantù si era imposta mercoledì sull’Olympiacos di Dušan Ivković, con l’ennesima positiva prestazione di Andrea Cinciarini (6 assist), esaltato da coach Peterson durante la diretta di Sportitalia. “Sembra Mike D’Antoni” ha urlato Peterson, allargandosi un po’. Comunque, per una matricola, essere 3-1 non è male per niente, in un girone che ha regalato la sorpresa della sconfitta dei basket di Ivanović a Nancy.

Continua a soffrire l’EA7 Emporio Armani di Sergio Scariolo, salvato a Charleroi dalle triple di Fotsis (il migliore dei milanesi) e Nicholas. Avevamo già preparato il titolo “Milano, di Mallet in peggio”, ma il greco e l’americano – con il contributo finale di Gallinari – hanno evitato una sconfitta imbarazzante che avrebbe messo Scariolo ed i suoi con le spalle al muro, almeno in Europa. Sotto 58-53 dopo tre quarti, i milanesi sembravano avviati a una debacle, ma si sono salvati con giocate estemporanee, perché onestamente il gioco latita. A trascinare i belgi era stato un ottimo Desmond Mallet (21 punti in 34 minuti con 4/6 da 2, 2/3 da 3 e 7/8 ai liberi). Per l’EA7: Fotsis 19, Gallinari 17, Bourousis 11, Nicholas 10, Hairston 8, Giachetti 3, Mancinelli 2, Cook 5 (con 1/8 al tiro), Rocca 4, Radosević 2. Melli in campo 2 minuti con 1 assist.

Sconfitta pesante per i campioni d’Italia. Il Barcellona è partito con grande determinazione e precisione, spinto da Eidson, alla migliore prestazione da quando è in Catalogna, tanto che dopo pochi minuti il parziale era di 19-4 per i blaugrana sotto gli occhi di Pau e Marc Gasol e del presidente Rosell. Un controparziale di 8-0 ispirato da McCalebb è sembrato un buon segnale per i tricolori, che invece nella ripresa sono andati sotto di 17 punti, ma hanno saputo reagire riaprendo la partita (meno 7), chiusa dalle invenzioni di Navarro, che pure ha chiuso con 0/6 nelle triple. Nel corso del primo tempo espulsi affrettatamente Mickeal e Moss. Hanno realizzato: F.C. Barcelona: Sada 2, Huertas 7, Navarro 8, Vazquez 8, Wallace 7, Ingles 2, Ndong 15, Lorbek 17, Eidson 22, Mickeal 4. Montepaschi: McCalebb 20, Zizis 3, Andersen 12, Rakočević 11, Lavrinovič 13, Kaukenas 10, Ress 2, Aradori 2, Moss 2.

La partita più avvincente della serata si è giocata ad Atene, dove erano di fronte – come a Barcellona – due squadre imbattute: Panathinaikos e Cska Mosca. Il Cska Mosca ha espugnato Oaka dopo essere andato sotto di 9 punti a pochi minuti dalla fine. Fra belle giocate ed errori incredibili si è andati al supplementare. I russi hanno fallito due volte la tripla per chiudere anzitempo e sono stati puniti dalla grande distanza. Infatti, Kaimakoglou ha pareggiato le sorti, spareggiate subito dopo da un’altra tripla dell’ex di turno, il lituano già di Treviso Ramunas Šiškauskas.

 

I RISULTATI

Gruppo A: Bennet Cantù-Olympiacos Il Pireo 64-63; Bizkaia Bilbao-Fenerbahce Istanbul 70-73; Nancy-Caja Laboral Vitoria 90-85;
Classifica: Caja Laboral e Bennet 3-1; Nancy e Fenerbahce 2-2; Bizkaia e Olympiacos 1-3.

Gruppo B: Panathinaikos Atene-Cska Mosca 76-78; Žalgiris Kaunas-Brose Basket Bamberg 81-70; Unicaja Malaga-KK Zagabria 99-75.
Classifica: Cska 4-0; Panathinaikos e Unicaja 3-1; Brose e Žalgiris 1-3; Kk Zagabria 0-4.

Girone C: Anadolou Efes Istanbul-Maccabi Tel Aviv 72-79; Belgacom Spirou Charleroi-EA7 Armani Milano 76-81; Partizan Belgrado-Real Madrid 80-79.
Classifica: Maccabi 3-1; Armani, Anadolou, Real e Partizan 2-2; Belgacom 1-3.

Girone D: F.C Barcelona-Montepaschi Siena 92-75; Union Olimpija Lubiana-Medical Park Galatasaray Istanbul 70-79; Asseco Prolom-Unics Kazan 68-72.
Classifica: F.C Barcelona 4-0; Montepaschi 3-1; Medical Park e Unics 2-2; Union Olimpija 1-3; Asseco 0-4.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>