Truffa delle auto a Fano: madre e figlio in manette

di 

12 novembre 2011

Guardia di Finanza

Guardia di Finanza in azione

FANO – Madre e figlio, titolari di un autosalone di Fano, in manette. Rischiano 10 anni di reclusione. L’accusa: concorso in bancarotta fraudolenta. Attraverso un ben collaudato meccanismo di raggiro, prima e dopo il fallimento della loro azienda, sarebbero stati capaci di accaparrarsi, nel tempo, ingenti somme di denaro a danno di numerosi ignari clienti per circa un milione di euro. I militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Pesaro, al termine di una complessa attività investigativa durata più di un anno, denominata “Family Trick”, hanno così tratto in arresto madre e figlio.

Il provvedimento restrittivo, disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pesaro, Dott.ssa Lorena Mussoni, ha previsto la custodia cautelare nel carcere di Villa Fastiggi per l’uomo e gli arresti domiciliari nei confronti della madre.

Le vittime del raggiro si vedevano offrire virtuali opzioni di acquisto su autovetture che, nella realtà, non si trovavano neppure nella disponibilità dei due venditori. Invogliati dal vantaggioso prezzo di acquisto, veniva richiesta una corposa somma a titolo di caparra, senza poi giungere mai alla consegna del veicolo.

Al danno, in alcuni casi, si è aggiunta anche la beffa perché madre e figlio si accordavano per le permute dell’usato, che provvedevano a vendere e ad incassarne l’ammontare.

Da segnalare il caso di un fanese che, lusingato dalla promessa dell’acquisto di una Porsche Cayenne, ha dato in permuta la propria Ferrari unitamente ad un cospicuo anticipo di  €. 37.000.

La “famiglia”, inoltre, ha avviato numerose pratiche di concessione di finanziamenti, intascandone le somme relative. A seguito delle operazioni di perquisizione eseguite presso le abitazioni e all’interno degli automezzi in uso ai due, è stata rinvenuta ampia documentazione ritenuta di fondamentale importanza per l’accertamento dei fatti ed a comprova degli stessi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>