Scavo in digitale (fantasma) ma vittoria e sofferenza in Hd

di 

14 novembre 2011

di Davide Perugini

 

Scavolini Siviglia-Venezia, James White

PESARO – Vittoria con doppia sofferenza a Caserta per il tifoso pesarese. Prima ha sofferto per  riuscire a vedere la partita: alle quattro inizia un giro di telefonate per apprendere se l’incontro andrà in onda o se bisogna aspettare che Mentana ci aggiorni in tempo reale con flash dal Quirinale, poi  riesce a sapere che ci si deve sintonizzare sulla 7d. Peccato che a Pesaro il digitale ancora sia in fase sperimentale e bisogna arrangiarsi con lo streaming sul sito de la7, sperando di avere il giusto programmino per decriptare il segnale. Chi è riuscito nell’impresa, ha sofferto anche per la rimonta della Pepsi, con la Scavolini Siviglia brava a portarsi in vantaggio anche di 12, prima di farsi riavvicinare fino al 70-71 a 5’ dal termine. Ma Hickman e compagni sono rimasti lucidi nei minuti conclusivi portando a casa una meritata e importante vittoria.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA:

 

Piccoli ma significativi passi in avanti per la Vuelle, con i tre americani finalmente  protagonisti anche se non per tutti i quaranta minuti, Caserta, per il suo tipo di gioco, era la formazione ideale per provare a superare”quota 70” , mentre la difesa questa volta ha mostrato qualche pecca, concedendo troppi tiri dalla distanza aperti alla Pepsi,fortunatamente non sempre sfruttati a dovere. Il compito della settimana per lo staff tecnico pesarese è di rivedere le azioni che hanno permesso ai casertani di catturare venti rimbalzi offensivi, incomprensibili soprattutto quelli concessi dopo un tiro libero. Sempre più decisivo Daniel Hackett, oltre alle cifre che lo portano ad essere il migliore italiano del campionato insieme al romano Datome,è la leadership in ogni settore del parquet che tranquillizza il popolo pesarese, la palla rubata in palleggio a Collins trasformata in due punti ad un minuto dalla sirena, è stata l’azione decisiva del match.

I PIU’……

James White: Primo tempo da protagonista con buone penetrazioni che spaccano in due la difesa casertana, quando sarà al top fisico saranno dolori per gli avversari.

Andrea Traini: Si rivede in campo il play di Loreto, in tre minuti cinque punti e la solita faccia tosta. Giocatore che Dalmonte deve reinserire nelle rotazioni.

LA7: Tre volte in diretta al sabato, tre vittorie per Pesaro. Non siamo scaramantici, però se ci rivogliono per le prossime partite siamo favorevoli.

…… E I MENO DELLA SESTA GIORNATA:

Tiri liberi: 19 su 28 per una percentuale sotto il 70%, che conferma la media di queste prime 5 giornate. Statistica da migliorare assolutamente.

Rimbalzi: 12 in meno di Caserta e 20 offensivi concessi: con maggiore attenzione sotto i tabelloni la partita si sarebbe portata a casa molto prima.

LA7: Capiamo l’importanza del momento politico, ma prima il cambio d’orario poi il cambio di rete, non sono una buona pubblicità per il basket in chiaro.

NEWS DAGLI ALTRI PARQUET:

Va all’E7 Armani Milano il big match della sesta giornata con Siena che comincia a pensare di avere una serie rivale quando arriverà giugno, vittorie in trasferta per Biella a Montegranaro alle prese con le dimissioni del Gm Vacirca,  e della Benetton al fotofinish a Casale ancora a zero punti, bello il duello tra i fratelli Gentile. Bologna blocca Varese e Roma festeggia l’arrivo del nuovo sponsor Acea con il successo su Cremona, Venezia e Cantù regolano senza grossi problemi Teramo e Avellino.

TRE TOP TEAM DELLA SESTA GIORNATA:

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO

CANADIAN SOLAR BOLOGNA

SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO

TRE FLOP TEAM DELLA SESTA GIORNATA:

 

FABI SHOES MONTEGRANARO

SIDIGAS AVELLINO

BANCA TERCAS TERAMO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>