I segreti del nostro mercato immobiliare. Intervista a Schiuma, numero uno dello storico marchio Bicasa

di 

15 novembre 2011

LE NOSTRE INCHIESTE

I segreti del nostro mercato immobiliare. Intervista esclusiva a Massimiliano Schiuma, numero uno dello storico marchio Bicasa

 

 

Massimiliano Schiuma

Massimiliano Schiuma, numero uno di BiCasa. Foto Giardini

PESARO – Innovazione, competenza, professionalità e sicurezza. Si presenta così, sul sito internet www.bicasa.net, l’agenzia immobiliare di Massimiliano Schiuma. Il suo è un modello di business innovativo: non solo agenti ma anche consulenti immobiliari. Bicasa, non a caso, è uno dei più autorevoli marchi del settore nel panorama italiano e, chiaramente, del mercato pesarese.

“E’ stato il secondo brand a nascere, dopo Binda, a Pesaro – racconta Schiuma, numero uno del gruppo Bicasa -. E’ stata la segretaria dello stesso Binda ad aprire Bicasa. E’ stata lei, per tanti anni, la proprietaria. Io l’ho rilevato dieci anni fa: cercavo un marchio da acquistare e rilanciare Pur provenendo personalmente da un altro settore lavorativo, avevo l’idea di far diventare questa agenzia la più tecnicamente avanzata di Pesaro. Una sfida vinta: all’epoca si lavorava con due agende, una per la richiesta e una per l’offerta. Oggi, invece, siamo in grado di dare al cliente una risposta immediata, di fargli vedere le proposte più adatte con tanto di immagini, in tempo reale, dell’abitazione richiesta. Un servizio mirato, tecnologico e che consente, prima di tutto, un risparmio di tempo. Questo fa la differenza”.

A Pesaro, nonostante la crisi nazionale e internazionale, si vendono ancora le case?

“Dal nostro sistema dati, relativo alla provincia di Pesaro e Urbino, si eliminano, in media, tre appartamenti al giorno. Vuol dire che il mercato li vende”.

Appartamenti di che genere?

“Ultimamente, con un valore inferiore ai 150 mila euro. All’interno della città di Pesaro equivale a un’abitazione con soggiorno, angolo cottura e camera da letto. Ovvero, circa 50 metri quadrati. Fuori Pesaro, da Villa Fastiggi in poi, parliamo di trilocali. Nella zona di Montecchio, per esempio, sono state vendute case nuove, sugli 80 metri quadrati, a 110 mila euro”.

A Pesaro esiste un mercato dell’abitazione di lusso?

“C’è un mercato di nicchia, tra Pesaro e Urbino, che vanta ancora oggi vendite di case dal valore di oltre un milione d’euro”.

MERCATO IMMOBILIARE ESTERO

La sua agenzia offre la possibilità di comprare appartamenti all’estero? Come funziona questo business?

“Noi svolgiamo operazioni mirate e sicure su precisi cantieri. Offriamo la possibilità di comprare la piena proprietà in resort internazionali. Queste verranno poi gestite da società internazionali, che danno garanzie anche con fidejussioni bancarie delle rendite fino al 20 %.  Ovvero: tu investi 100 mila euro e loro, se il resort viene affittato, ti danno annualmente anche 20 mila euro. I pesaresi hanno comprato molto in Egitto Brasile ma, in questo momento, il mercato si sta sviluppando anche in altre parti del mondo, Italia compresa. Il nostro servizio, in questo senso, è molto ampio. Nei Caraibi sono state vendute, per esempio, strutture a prezzi decisamente interessanti in posti dove, può capitare, di avere come vicino di casa Micheal Douglas. Ma non solo: per esempio, abbiamo mercato anche in Costarica dove, con 10 mila euro, si comprano appartamenti da 35 metri quadrati davanti al mare”.

Operazioni, per chi se le può permettere, decisamente convenienti in un mercato sempre più globale. Ma c’è così tanta richiesta?

“Chi ha soldi non li vuole più tenere in banca. E se ha possibilità, punta su questi investimenti. Il vento è cambiato: il mattone è di nuovo sicuro. Stiamo tornando al mercato di venti anni fa”.

Quale sarà il nuovo?

“L’Italia. Il Salento”.

Come lavora, tecnicamente, la sua Bicasa con il mercato immobiliare estero?

“Prima di tutto, gli immobili che abbiamo sono pubblicati contemporaneamente in 30 portali internet esteri. Poi, abbiamo contatti diretti con moltissime agenzie in Italia e all’estero. E abbiamo nostre persone fidate che lavorano in Brasile, ai Caraibi e in molte parti d’Europa. Queste persone vivono in loco, hanno una loro attività, conoscono bene la realtà del posto e per questo ci segnalano se qualcuno, con le giuste referenze, vuole vendere o acquistare. Abbiamo, per esempio, un’agenzia che ci cura il mercato in Russia e in Kazakistan, la zona più ricca in questo momento. Abbiamo una rete che ci permette di arrivare ovunque non dimenticando, però, il mercato locale per il quale abbiamo una cura estrema che parte dalla cura della nostra immagine al servizio più mirato per il cliente”.

MERCATO IMMOBILIARE LOCALE

BiCasa, lo staff

BiCasa, lo staff. Foto Giardini

Come lavorate nella provincia di Pesaro e Urbino?

“Abbiamo un gruppo di segnalatori anche qui, in zona, dove copriamo mediamente tutto il mercato in maniera capillare. Se altre importanti agenzie hanno per esempio una banca dati di 300-400 immobili solo su Pesaro, noi arriviamo a gestirne quasi 2000. Poi abbiamo immobili a Milano, Verona, in Sardegna… in tutta Italia”.

Mettiamo che una giovane coppia pesarese stia cercando casa e voglia prendere informazioni. Come si dovrebbere muovere?

“Può venire in agenzia o cercare direttamente da casa, consultando il nostro sito internet che viene aggiornato quotidianamente. Non solo: in tempo reale, sempre tramite il nostro sito o la nostra pagina Fb, possiamo interagire con questa persona dicendogli e mandandogli il materiale che ci richiede, fotografie comprese”.

E’ un servizio gratuito?

“Tutti i servizi che noi facciamo sono gratuiti. Ci pagano solo se e quando si fa l’affare. Se l’affare non viene fatto, qui nessuno paga niente. Credo che le agenzie immobiliari, in questo momento, debbano fare questa attività di servizio. Ma non tutte le agenzie immobiliari sono attrezzate per fare questo”.

RAPPORTO AGENZIA IMMOBILIARE – CLIENTE

Come si muove un’agenzia alle prese con un cliente?

“Noi, per prima cosa, ragioniamo insieme al cliente sul mutuo. Se una giovane coppia non capisce niente di banche e mutui, va istruita. Noi facciamo capire dove può arrivare, come e in che modo. Poi, iniziamo a costruire l’affare su misura per loro. Ma senza pressare il cliente, senza spingere. La vendita va fatta dando la possibilità al cliente di scegliere, con chiarezza, in maniera trasparente. Ho visto persone venire qui, in lacrime, perché alcune agenzie avevano fatto firmare dei compromessi e perdere, per questo, caparre da 50-60 mila euro. Noi non facciamo questo: tutti i nostri clienti che, negli anni, hanno voluto fare nuovi investimenti si sono sempre rivolti nuovamente a noi. Altro dato: in 10 anni non abbiamo mai avuto cause legali. A noi piace girare a testa alta per strada”.

Parliamo di mutui: che rapporto c’è tra le agenzie immobiliari e le banche.

“Noi, come Bicasa, aiutiamo i clienti a capirne di più sui mutui. Poi, ci aggiorniamo, internamente, su tutte le possibili agevolazioni sui finanziamenti o normative dedicate che possono arrivare da Provincia, Regione, Stato o Europa. Noi siamo informati, in tempo reale, su tutto questo grazie alle associazioni di categoria. I nostri clienti hanno subito un quadro completo della situazione. Non solo. La nostra assistenza interna ha un collegamento diretto, in tempo reale, con una banca nazionale di riferimento che ci fornisce dati, con tassi studiati e convenienti. Noi diciamo immediatamente che mutuo puoi prendere, che rate, le spese e gli interessi”.

LA SALUTE DEL MERCATO IMMOBILIARE PESARESE

Quanti immobili avete venduto, come Bicasa, in questi ultimi 10 anni?

“Oggi, per vendere una casa, in media dobbiamo fare ora almeno 4-5 visite. Ma se il 2008, 2009 e 2010 sono stati anni negativi, dalla fine del 2010 fino a questi mesi del 2011, il bilancio è positivo. Non c’è crisi in questo settore. Almeno sul Pesarese”.

Crea lavoro, nel Pesarese, il mercato immobiliare?

“Qui, moltissime persone hanno lavorato, imparato e poi aperto una loro attività. Diciamo che abbiamo fatto crescere e formato molti giovani operatori del settore. In alcuni casi ci sono stati anche “rubati” da altre agenzie”.

Come agenzia immobiliare lavorate anche con le aziende del territorio pesarese?

“L’anno scorso, e lo dico cono orgoglio, abbiamo contribuito a salvare quattro importanti aziende pesaresi da una possibile bancarotta. Si sono rivolte a noi dicendoci: aiutateci a vendere i nostri immobili, altrimenti chiudiamo, abbiamo bisogno di ripatrimonializzarci. Le nostre operazioni, hanno permesso il rilancio delle loro aziende. Abbiamo salvato il posto di lavoro, complessivamente, a quasi 300 operai”.

gia.mur.

Un commento to “I segreti del nostro mercato immobiliare. Intervista a Schiuma, numero uno dello storico marchio Bicasa”

  1. caterina zamboni scrive:

    Mi sono trovato molto bene in questa agenzia.
    Sono professionali,molto cordiali e disponibili. Pronti adare sempre il consiglio giusto,anche a discapito dei loro interessi.
    Vi consiglio di contattarli,perchè io insieme a mio marito ci siamo trovati molto bene.
    Grazie ragazzi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>