Fano, problemi per la nuova segnaletica orizzontale in via Einaudi

di 

25 novembre 2011

FANO – Alcuni cittadini hanno segnalato un problema di viabilità legato al recente rifacimento della segnaletica orizzontale in via Einaudi, precisamente per raggiungere i capannoni posti sul lato sinistro (lato Ancona) in fondo alla via nel senso di percorrenza mare-monte, subito prima del ponte sulla superstrada.

Infatti proprio in fondo a via Einaudi, oltre alle due corsie con doppia striscia continua di separazione, sono state realizzate piccole corsie intermedie di immissione in corrispondenza di quasi tutti gli esercizi commerciali e produttivi della zona, per facilitare l’attraversamento della strada; peccato però che al termine della via si sia realizzato solo lo svincolo per chi vuole attraversare e raggiungere i capannoni lato Nord (zona Trony) in direzione monte-mare, ma non vi sia traccia di un’analoga corsia di immissione per chi in direzione opposta voglia raggiungere i capannoni sull’altro lato della strada.

Ne consegue che l’accesso a tali capannoni è consentito solo provenendo in direzione monte-mare, mentre è impedito per chi proviene dalla zona dell’Auchan poiché la doppia striscia continua impedisce l’attraversamento e non c’è una corsia apposita per attraversare. E non è possibile nemmeno fare manovra all’incrocio seguente, che è già abbastanza critico avendo uno spartitraffico per gli svincoli del ponte della superstrada, e non si presta a pericolose inversioni a U.

“Mi faccio quindi portavoce della richiesta dei cittadini che lì lavorano – Giacomo Mattioli, capogruppo de “La Tua Fano” –  innanzitutto per capire se la segnaletica orizzontale sia stata realizzata dal Comune, dall’ANAS o dai compartisti; in secondo luogo, per chiedere di rivederla in modo da garantire un accesso sicuro anche a chi deve raggiungere i capannoni lato Sud. Un’alternativa, più onerosa, potrebbe essere quella di realizzare una rotatoria, come già fatto in altri incroci sulla stessa via, al fine di raggiungere quei capannoni in modo sicuro e senza creare intralci alla circolazione mantenendo l’attuale segnaletica”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>