Snoopy serie C, Iannetti è sicura delle potenzialità di squadra

di 

25 novembre 2011

Matilde Iannetti

Matilde Iannetti (foto Chiara Schiaratura)

PESARO – Dopo la vittoria in casa contro Castelbellino, per la Snoopy di serie C si avvicina un altro sabato importante per la corsa salvezza. Le ragazze di Pantieri giocheranno a Falconara, alle 17, contro la Clea, che ha 2 punti in meno delle snupette. Tra le protagoniste della partita Matilde Iannetti, centrale titolare e vicecapitano della formazione pesarese.

Che partita sarà quella contro la Clea?
Per noi è una gara molto importante, anche se giochiamo fuori casa dobbiamo fare punti. È uno dei tanti scontri diretti che non possiamo perdere”.

Falconara viene da una sconfitta per 3-1 in casa dell’Apav e ha due punti in meno di voi. Vi sentite favorite?
Sappiamo che non sarà facile. La Clea è una squadra esperta che non si lascerà condizionare dal risultato di sabato scorso. Hanno una banda ed un opposto forti, ma sembrano utilizzare poco i centrali. Da quanto abbiamo visto in video, hanno una buona battuta. Per noi sarà fondamentale avere delle buone percentuali in ricezione”.

Un avversario in più sarà rappresentato dal campo…
Giocano in una palestra molto piccola e chiassosa e per noi, abituate agli ampi spazi del palaSnoopy, potrebbe essere un problema. Oggi pomeriggio avremmo dovuto allenarci in una palestra simile, ma per problemi organizzativi non ci siamo riusciti. Ma non dobbiamo farci condizionare da questo. Se giochiamo come sappiamo fare possiamo mettere in difficoltà qualunque squadra”.

Finora in campionato siete state piuttosto altalenanti, a cosa è dovuto secondo te?
Sicuramente il fatto di essere una squadra molto giovane non facilita le cose. Ad inizio stagione siamo partite con grinta e convinzione, poi una serie di infortuni ci hanno complicato le cose. Non riuscivamo a dare continuità agli allenamenti e questo si è ripercosso sulla prestazioni in campionato. Per fortuna stiamo recuperando tutte le giocatrici e sicuramente la vittoria di sabato ci ha ridato morale”.

Ormai sono tanti anni che giochi nella Snoopy, sei quasi una bandiera della società…
Sono arrivata qui per caso, 6 anni fa. Ho iniziato a giocare a pallavolo nella Robur all’età di 7 anni, poi dopo varie vicissitudini a 19 anni volevo smettere. Invece mi ha telefonato Sorbo e mi ha convinta a continuare nella sua società. Son arrivata fino alla B2 con Stefano Gambelli. Una bellissima esperienza. Ma l’anno più bello è stato quello successivo, con la promozione dalla D alla C. Ero il capitano, un punto di riferimento per le mie compagne più giovani e con meno esperienza. Un ruolo di responsabilità che mi è piaciuto e che quest’anno condivido con Sara Antonioli e Arianna Abboni”.

Riuscirete a centrare l’obiettivo salvezza quest’anno?
Sono sicura di si. Siamo una squadra giovane ma con grandi potenzialità. E il gruppo sta crescendo di partita in partita.”

Sabato contro la Clea ci vorrà la migliore Snoopy. E nonostante una contrattura all’addominale che le sta creando qualche problema, Iannetti sarà sicuramente in campo a guidare le sue compagne.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>