Vis-Isernia, le pagelle biancorosse

di 

27 novembre 2011

LE PAGELLE

Vis Pesaro-Isernia, parata Foiera

Grande intervento di Foiera (foto Giardini)

 

Foiera 7 – Nella ripresa sfodera due grandi interventi sulla fucilata di Ricci e sulla girata perfida di Parisi. Poi, nel finale, chiude la porta a Covelli che era riuscito a sgusciare tra Santini e Boinega. Non può nulla sul gol, da distanza ravvicinata, dell’ex Samb.

Dominici E. 5,5 – Parte spingendo molto sulla destra e andando più volte sul fondo nel primo tempo. Cala nella ripresa e si fa prendere il tempo da Covelli che, di testa, lo sovrasta in occasione del gol molisano.

Santini 6 – Dopo la brutta prestazione di Riccione parte concentratissimo sfiorando il gol di testa dopo 1’ e aprendo la strada per Zonghetti (poi anticipato) con una lancio affettato dalla retrovie. Nella ripresa si sbaffa un gol colossale (forse pensava di essere in fuorigioco) su taglio di Barbieri non trovando la giusta misura, al volo, davanti a Marconato.

Boinega 6 – Chirurgico su Alessandrì in area nel primo tempo. Poi, soffre la mobilità di Covelli che cerca di sfuggirgli in più di una occasione e con cui deve sfoderare tutto il mestiere possibile.

Domici G. 5,5 – Giornata storta per i gemelli. Si vede una volta in attacco nei primi 45’ e taglia un buon pallone per Zonghetti poi anticipato. Nella ripresa Parisi gli sfugge via una volta e per poco non segna (vedi San Foiera)

Torelli 5 – “Torelli scatenato” non c’è più, è appannato, si deve ricaricare. Fallisce per troppa foga la prima ghiotta occasione della partita, non riuscendo a inquadrare la porta dal limite con Marconato fuori causa. Poi, risbaglia al 34’ non appoggiando di prima per Zonghetti una bella idea di Santini. Nella ripresa calcia alle stelle un invito con i fiocchi inventato da Bellucci. Luna nera.

Barbieri 6 – Nel primo tempo perde un pallone a metà campo e per poco ci scappa la frittata. Inizia a carburare alla mezz’ora. Maurggi lo tartassa e l’arbitro lo ignora. Molto meglio nella ripresa dove sfiora il gol in due occasioni dalla distanza. Poco preciso su punizione.

Coppari sv

Paoli 5,5 – Prova a fare la diga in mezzo al campo tra due mastini come Maruggi e Pollidori e non riesce mai a cambiare il passo.

Giancarli 5,5 – Ha spazio ma stenta, all’inizio, nel trovare le giuste misure. Nel finale di tempo prova lo sfondamento centrale ma sul più bello si perde il cuoio. Nella ripresa si fa murare una conclusione all’interno dell’area nata da un cross di Zonghetti.

Ridolfi 5,5 – Entra in campo con l’ovazione della tribuna. Si piazza alle spalle di Bellucci andando a disegnare il rombo di centrocampo. Spinto platealmente in area da Boschetti: l’arbitro lo ignora mentre i centrocampisti dell’Isernia, sapendo che il ragazzino ci sa fare, non lo lasciano respirare.

Bellucci 6,5 – Sornione. Inizialmente si vede pochissimo. Giusto qualche appoggio. Poi, come un cobra, prova il colpo letale di testa: angolo di Barbieri, girata sul primo palo respinta sulla linea da Boschetti. Sul suo conto, dopo una settimana travagliata (noie fisiche e gossip), un palla calciata altissima dal limite ma anche un paio di azioni alla Bellucci: due sgommate sulla destra, una se la mangia Torelli e l’altra la stoppa Marconato.

Zonghetti 6 – Anticipato da Marconato in  uscita all’8’ su lancio al bacio di Santini. Svaria come al solito da destra a sinistra guadagnando angoli e annusando lo specchio della porta al 23’ (pronto, però, Marconato) ma fallendo anche la misura in qualche traversone.

Vicini sv

Pazzaglia 5,5 – Parte con il 4-4-2, con Giarcarli a sinistra e Torelli a destra. Prova a cambiare le carte, visto che l’Isernia gioca con una punta, passando al rombo con Ridolfi. Poi, pesca dal mazzo Vicini. Nulla da fare: questa Vis ha urgentemente bisogno di ricaricare le pile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>