L’Asd Flaminia ha fatto 13. Grandicelli: “Ora la salvezza, poi…”

di 

30 novembre 2011

Giacomo Grandicelli

Il Presidente dell'ASD Flaminia Giacomo Grandicelli

FANO – Alessandra Imbriani torna sulla gara largamente vinta domenica con l’Aragonese e lo fa con un tono di grande soddisfazione. “Avevo chiesto concentrazione e ritmo alto e le ragazze mi hanno ascoltata dominando la gara senza sottovalutare le avversarie; è stata la vittoria della squadra visto che tutte le effettive della rosa sono scese in campo compresa la Calzolari, che tornava da un grave infortunio, e la Faccani che ha ottimamente debuttato tra i pali da titolare in questa stagione.

Sono contenta – continua l’allenatrice della biancoazzurre – anche perchè tre ragazze hanno trovato la via del gol per la prima volta (Pulanich, Marchetti e Deriu): insomma una domenica migliore non poteva esserci”.

I punti ora sono 13 e il quarto posto non è lontano. “Sì è vero – dice Alessandra Imbriani – stiamo andando oltre ogni pronostico, ma questo deve spingerci a continuare a lavorare per migliorare il migliorabile. Da oggi in poi il lavoro in palestra dovrà essere sempre più intenso per prendere ulteriore consapevolezza nei nostri mezzi”.

Quali siano gli obiettivi dell’ASD Flaminia lo abbiamo chiesto al Presidente Giacomo Grandicelli. “La quota salvezza l’ho fissata a 21 punti – dice il massimo dirigente biancoazzurro – e una volta intascato questo bottino potremo iniziare a guardare altre posizioni con molta serenità. Sono molto soddisfatto di quanto fatto fin qui anche perchè il calendario ci ha riservato un inizio ostico. Finalmente domenica è arrivata anche la prima vittoria casalinga – conclude Grandicelli – che dedichiamo all’appassionato pubblico che ci segue sempre con calore e partecipazione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>