Solazzi: “Digitale terrestre, pronti a chiedere i danni”

di 

30 novembre 2011

Vittoriano Solazzi

Vittoriano Solazzi, presidente del Consiglio regionale (foto Giardini)

PESARO – Il 5 dicembre ci sarà l’atteso passaggio al digitale terrestre nelle Marche. Vittoria Solazzi, presidente dell’Assemblea legislativa regionale, mette in guardia l’Agcom: “Se anche una sola emittente locale sarà oscurata siamo pronti a un’azione legale per la richiesta di risarcimento danni’’. Solazzi parla di vero e proprio colpo di Stato in riferimento al piano nazionale delle frequenze. La Regione e le parti sociali avevano chiesto un rinvio dello switch off al maggio 2012: “Non sono state tenute in considerazione le richieste della regione Marche. Non un privato cittadino, ma un’istituzione. Ci sono frequenze attribuite a noi e ad altri Paesi della ex Jugoslavia, con il rischio di interferenze che cancellerebbero le emittenti locali, un patrimonio di informazione e di democrazia. Le frequenze ‘pulite’sono state assegnate ai grandi network, che le usano per ripetere gli stessi programmi, magari a orari diversi. E’ più utile questo oppure salvare le piccole emittenti che hanno fatto investimenti e garantiscono posti di lavoro?’’.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>