Giovanissimi, la Vis vince all’ultimo secondo contro l’Urbino

di 

1 dicembre 2011

GIOVANISSIMI A.

 

PESARO – Doveva essere la conferma del gruppo che anche se giovane e con pesanti assenze, era atteso ad un impegno difficile contro il Villa S.Martino, alla vigilia prima assieme ai biancorossi di mister Spendolini. Qualcosa invece non ha funzionato e dopo una fase iniziale buona, nella quale la squadra ha messo in evidenza le sue individualità, la partita ha preso la direzione dei rossoverdi che hanno messo in mostra un’ottimo complesso con su tutti Spinelli, Federici e Berkane ben appoggiati da Gnaldi e Scatassa . Dopo il minuto di raccoglimento osservato in memoria delle vittime dell’alluvione di Messina, la Vis al 9’ aveva una prima occasione con D’Ambrosio che pasticcia al momento della conclusione (forse un po’ emozionato l’ex di turno) . All’11 il VSM passava in vantaggia sfruttando un bel duetto fra Berkane e Federici con bel goal di quest’ultimo solissimo davanti a Capodagli. 12’punizione di Taboni (VP)di poco fuori.18’ occasione per d’Ambrosio che si defila troppo e non riesce a centrare lo specchio della porta. 21’ Cela (VP) su punizione di poco alto. 23’ occasione per Cela . 25’ D’Ambrosio con una bellissima azione impegna il portiere avversario. La Vis, esaurisce qui la sua azione e sul finale del tempo per ben due volte Federici (VSM) colpisce la traversa su belle azioni collettive. La pausa non serve al mister a caricare i ragazzi che anzi entrano in campo pensando di risolvere la partita da soli. Al 37’ altra punizione di Cela che il portiere devia in angolo. Sul corner successivo la palla rimbalza davanti alla porta senza che nessuno intervenga. Spendolini opera alcune sostituzioni ma la musica purtroppo non cambia. Anzi, dopo una bellissima parata del n.1 biancorosso, al 52’e al 57’ il VSM chiude la partita con i goals di Berkane e Spinelli. Quarto e ultimo goal ancora di Berkane per la sua personale doppietta. Niente di perduto ma la squadra deve reagire prontamente e concludere questa prima fase a testa alta. Forza ragazzi !! 

(Luca Pandolfi)

GIOVANISSIMI B

PESARO – I Giovanissimi di Urbino e Vis Pesaro danno vita a una partita emozionante e a tratti entusiasmante, vinta dalla Vis con un gol all’ultimo secondo. Un gol prezioso e meritatissimo: una vittoria conseguita solo dopo una lunga battaglia. La partita inizia con un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’alluvione di Messina. Subito l’Urbino mostra una certa superiorità territoriale dovuta suprattutto alla notevole altezza di quasi tutti i giocatori, ma la Vis non si lascia intimorire e risponde con ordine e concentrazone. Gli episodi da gol fioccano: al 5′ Giacomo Salvatori sulla fascia si inserisce pericolosamente (sarà una spina nel fianco della difesa avversaria per tutta la partita) ma è l’Urbino a rendersi pericoloso all’8′ con un tiro da fuori. Rispondono Pacini (tiro al 10′) e Oliva (tiro al 16′). La Vis disputa un ottimo primo tempo e si segnala su tutti Tomas Angelini che in difesa neutralizza con potenza e precisione innumerevoli attacchi dell’Urbino senza mai fare fallo. Al 21′ un tiro di Romani viene parato mentre al 25′ su calcio d’angolo sempre Romani si rende pericoloso di testa. Al 30′ la Vis sente odore di gol in una azione che vede una doppia respinta sulla linea da parte del portiere e di un difensore dell’Urbino. Il primo tempo finisce però 0-0.

Nel secondo tempo la Vis appare un po’ meno precisa e l’Urbino un po’ più convinto di poter fare risultato. Gli avversari si rendono pericolosi al 5′ mentre al 10′ il nostro portiere Cangiotti salva la rete con un intervento bellissimo su un tiro molto forte e ravvicinato. L’Urbino insiste e al 12′ colpisce un palo. Tomas Angelini continua la sua grande prestazione e limita i danni intervenendo sugli attaccanti più volte lanciati a rete. Dopo azioni pericolose dell’Urbino (da segnalare una punizione al 26′) è la Vis che esce allo scoperto e mostra di volere fortemente la vittoria. Al 34′, a partita quasi conclusa, Giacomo Salvatori fa la barba alla traversa con un forte calcio di punizione da fuori area. Il minuto successivo l’arbitro decreta un altra punizione dal limite dell’area a favore della Vis e arriva il GOAL di Oliva  (35′) che sancisce la vittoria nell’entusiasmo generale! I giocatori si abbracciano e festeggiano questa grande prova di forza di volontà, lasciando Urbino con un’altra bellissima vittoria.

(Roberto Russo)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>