Giovedì dello studente, quattro giovani arrestati per spaccio

di 

2 dicembre 2011

Polizia

Poliziotti in azione

URBINO – Notti del giovedì, arrestati quattro giovani per detenzione a fini di spaccio di marijuana. Gli investigatori del commissariato di polizia di Urbino, nell’ambito dell’attività di contrasto alla diffusione degli stupefacenti con particolare riferimento ai fenomeni di aggregazione giovanile, hanno beccato tre studenti universitari di origini pugliesi. Un ventenne e due 25enni, uno dei quali già noto alla giustizia, sarebbero stato sorpresi assieme a un artigiano di 26 anni residente nei pressi di Fano in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio.

Già da tempo gli agenti del commissariato avevano iniziato ad acquisire notizie su un fenomeno di spaccio di marijuana, indirizzato soprattutto a studenti universitari di Urbino. L’attività esperita portava all’identificazione di tre studenti universitari pugliesi, dimoranti in Urbino, sospettati di essere coinvolti in tale illecito traffico. Nella giornata del primo dicembre, cioè ieri, gli investigatori, ritenendo estremamente probabile che i giovani potessero prender parte alla “Notte del Giovedì” urbinate, avrebbero pensato che i ragazzi stessero per movimentare lo stupefacente. Avrebbero così deciso di effettuare delle perquisizioni domiciliari a loro carico. In tale contesto, all’interno dell’abitazione occupata da due di essi (N. C. ed F. M. le loro iniziali) sono stati rinvenuti 700 grammi di marijuana già confezionati in dosi, mentre la perquisizione effettuata nell’appartamento di un altro giovane (A. C.) avrebbe portato al rinvenimento di 100 grammi di marijuana.

Nel corso delle operazioni i poliziotti avevano modo di acquisire elementi utili all’identificazione di un quarto giovane (G. B.), un artigiano residente nei pressi di Fano, anch’egli accusato di essere coinvolto in attività di spaccio. La perquisizione della sua abitazione avrebbe consentito di recuperare e sequestrare ulteriori 180 grammi della stessa sostanza stupefacente. Ai quattro, inoltre, sarebbero stati sequestrati globalmente circa 1000 euro, ritenuti essere il provento dello spaccio.

I quattro giovani sono stati tratti in arresto nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella stessa circostanza sarebbero stati identificati anche otto studenti universitari, che dopo accertamenti sarebbero risultati essere assuntori di marijuana. Questi ultimi sono stati segnalati alle Prefetture dei luoghi di residenza per l’applicazione dei provvedimenti amministrativi, finalizzati al recupero, previsti dalla vigente normativa in materia di stupefacenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>