Ecco Pesaromemolab, un laboratorio per la memoria condivisa

di 

5 dicembre 2011

Pesaromemolab

Da sinistra Cristina Ortolani, gli assessori Luca Pieri e Gloriana Gambini, Riccardo Paolo Uguccioni

PESARO – Si chiama pesaromemolab ed è un laboratorio per la memoria condivisa promosso dagli assessorati alla cultura e grandi eventi del Comune di Pesaro. La struttura, diretta da Cristina Ortolani, ha l’intento di conservare traccia delle storie di un territorio per restituirle alla comunità locale, ricomporre gli indizi del passato per rintracciarvi ciò che è utile all’oggi, ricordare i grandi temi e i dettagli minuti della nostra storia di tutti i giorni: fare memoria, attraverso le persone e le loro vite.

La prima fase del progetto, volta a raccogliere testimonianze e interviste, sarà attivata a partire dal gennaio 2012, con una serie di incontri sul territorio, programmati nelle sedi delle biblioteche comunali e rivolti a grandi e piccini, in uno scambio costante tra generazioni che costituisce il cuore del progetto. I mesi estivi saranno l’occasione per anticipare i primi risultati del lavoro svolto, che sarà successivamente raccontato alla città attraverso un’esposizione partecipata e una pubblicazione, previsti per l’autunno del prossimo anno.

Recupero e restituzione sono le parole chiave del progetto pesaromemolab che, ampliando esperienze già avviate, si propone di raccontare la storia recente della nostra città attraverso interviste e testimonianze iconografiche e documentarie di diversa provenienza. Fonti pubbliche e private si integreranno in un grande affresco in progress, tratteggiato a partire dalle vicende quotidiane.

Il mare, il microcosmo dei quartieri, la città prima e dopo la guerra, le case, il lavoro, senza dimenticare le parole e i sapori, che tenacemente ci rammentano chi e come eravamo: sono solo alcuni dei temi intorno ai quali costruire un laboratorio della memoria al quale tutti potranno contribuire e, ancora più importante, dal quale tutti potranno attingere.

I materiali raccolti saranno infatti resi disponibili sia attraverso un portale – www.pesaromemolab.it – sia attraverso pubblicazioni e iniziative programmate sull’intero territorio comunale.

Il progetto pesaromemolab si avvale del sostegno della fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, ed è realizzato in collaborazione con l’archivio storico Diocesano e l’archivio di Stato di Pesaro e Urbino.

 

INFO E CONTATTI

Per partecipare alla raccolta del materiale, segnalare storie e personaggi, o anche solo per conoscere maggiori dettagli sulle iniziative si può consultare la pagina Facebook pesaromemolab, oppure contattare direttamente la curatrice Cristina Ortolani all’indirizzo mail cristina@cristinaortolanistudio.it o al numero 348.2292021. Di tutti i materiali segnalati verrà effettuata l’acquisizione digitale: documenti e immagini verranno subito restituiti ai proprietari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>