Finalmente Pesaro Rugby: 27-17 al Colorno. Bene anche le Mustang

di 

5 dicembre 2011

PIERANTONI PESARO RUGBY – COLORNO FC 27-17
PIERANTONI PESARO RUGBY: Martinelli, Nardini, Panzieri, Ulissi, Rossi, Ayala, Tarini, Sanchioni (20′ st Cecconi), Scavone, Beldowski, Ricci, Battisti, Palma, Galdelli, Santini (40′ st Casoli) All. Insaurralde A disp. Minardi, Filimon, Caredllini, Gennari, Mancini
COLORNO FC: Marland (34′ st Baroni), Ceresini, Terzi, Ilinca, Lauri, Corso, Zantelli, Rollo, Barbieri, Pigazzanbi Dario, Da Lisca, Franchini (5′ st Pigazzani Diego), Marku, Bellingeri, Marchini All. Mordacci A disp. Palma, Gatti, Reverberi, Bolzoni, Muyodi
ARBITRO: Di Nardo (L’Aquila)
MARCATORI: 8′ m. Barbieri, 18′ m. Da Lisca tr. Marland, 21′ cp Martinelli, 23′ m. Ulissi tr. Martinelli, 35′ m. Rossi tr. Martinelli, 14′ st m. Ceresini, 33′ st cp Martinelli, 38′ st m Panzieri tr. Martinelli
NOTE: gialli Rollo, Da Lisca Calci Pesaro 5/7(Martinelli cp 2/4, tr. 3/3, Colorno 2/3 (Marland Tr. 2/3) andamento punteggio: 0-12, 17-12, 17-17, 27-17

 

Pesaro Rugby-Noceto

Un'immagine della Pesaro rugby di quest'anno nella foto Marco Giardini

PESARO – Finalmente si fa festa. La Pierantoni Pesaro rugby trova la prima vittoria stagionale contro il Colorno per 27-17. Un successo decisamente importante perché arrivato contro la seconda in classifica, a sottolineare la crescita della squadra giallorossa e gli ottimi innesti che la società ha apportato alla squadra. Una vittoria capace di scacciare almeno in parte i fantasmi di una inesorabile retrocessione e che serve a dare morale ad una squadra che sin qui ci ha sempre creduto, nonostante i risultati non fossero dalla sua.

Eppure il lavoro in allenamento alla lunga ha pagato e a farne le spese è stata una squadra che mai e poi mai avrebbe pensato di perdere al Toti Patrignani. Anche perché il match si era messo sui binari giusti per il Colorno che dopo nemmeno venti minuti comandava per 12-0. I pesaresi però invece di demoralizzarsi hanno trovato le forze per reagire. La svolta, l’inversione di ruoli fra Ayala che aveva iniziato apertura e Panzieri che aveva iniziato centro. Con il pesarese a dettare i tempi è andato tutto meglio, con l’argentino bravo poi a sfruttare la sua tecnica in favore dei compagni. Non è un caso che la rimonta pesarese sia stata merito dei trequarti. Sfruttando l’ottimo lavoro della mischia, sono andati infatti prima in meta il centro Ulissi e poi l’ala Rossi, quest’ultima imbeccata da un bel passaggio di venti metri proprio di Ayala. Così come d’incanto, grazie anche ai calci di Martinelli (3 su 4 nel primo tempo), Pesaro ha chiuso il primo tempo sopra per 17-12. Risultato ribaltato e allora nel secondo tempo Colorno cerca di fare la partita piantandosi per gran parte del match nella metà campo pesarese. La difesa della Pierantoni è coriacea e Colorno non riesce ad andare oltre ad una meta che gli consegna il pareggio. Pesaro è però ordinata in campo, mentre la frenesia porta gli emiliani a due espulsioni temporanee. In 15 contro 13 allora Pesaro capisce che ha il dovere di chiudere la partita. E’ così che Martinelli al 33′ segna il piazzato del 20-17 e poi poco prima dello scadere Panzieri schiaccia in meta l’ovale del 27-17.

La differenza l’ha fatta la determinazione che abbiamo messo in campo – ha spiegato un raggiante Daniel Insaurralde, tecnico della Pierantoni – E’ un premio alla squadra e ai suoi due mesi di lavoro nonostante non arrivassero i risultati. Ora però dobbiamo rimanere con i piedi per terra anche perché domenica prossima saremo a Civitavecchia dove avremo uno scontro salvezza da vincere”.

 

Mustang

Le Mustang in azione

BENE ANCHE LE MUSTANG

Le Mustang rugby Pesaro si regalano un sereno Natale, vincendo l’ultima gara prima della sosta per le festività. Il girone di ritorno del campionato di serie A è infatti iniziato con una vittoria in trasferta. Nella nebbia del campo del Cus Ferrara portano a casa cinque punti come avevano fatto nella prima di andata a Pesaro, vincendo per 34-7. La partita vede l’esordio dell’estremo spagnolo Tatiana Yunta, già nazionale spagnola e a Pesaro per motivi di studio. Iniziano bene le pesaresi con quattro mete nei primi venti minuti. La prima la segna l’ala Maddalena Rossi, seguita poco dopo dal tallonatore azzurro Debora Ballarini dopo una veloce partenza dalla mischia ordinata del flanker Samantha Tombini. La seconda linea Alice Belli intercetta poi un calcio di liberazione praticamente dalla linea di meta e schiaccia la terza meta trasformata da Tatiana Yunta. La quarta arriva da uno scatto bruciante di Samantha Tombini, la migliore in campo. La partita parrebbe chiusa ma le pesaresi si rilassano troppo e le ragazze di Ferrara con orgoglio prendono possesso del gioco costringendo le Mustang sulla difensiva. Alla fine del primo tempo le ferraresi conquistano la meritata meta e il primo tempo si chiude sul 22 a 5. Il secondo tempo continua sulla falsariga della parte finale del tempo con il pallino del gioco in mano alle ferraresi che non riescono però a concretizzare e vengono punite nell’ultimo quarto dalla seconda meta di Samantha Tombini e da quella di Tatiana Yunta trasformata da Anna Barbanti per il risultato finale di 34 a 7.

Soddisfatto a metà però il presidente delle Mustang Roberto Lisotti: “La maggiore esperienza delle pesaresi ha dato i suoi frutti in termini di mete e punti e note positive sono venute dal alcune giovani Mustang come il primo centro Sofia Gnassi, la terzo centro Elisa Lisotti e l’esordio nei minuti finali della ravennate Valentina Fornasiero. Il gioco delle Mustang non è però forse stato all’altezza di altre prestazioni meno positive sul piano del punteggio ma migliori sul piano del gioco. Nota negativa per entrambe le squadre l’indisciplina tecnica che ha fruttato un cartellino giallo da entrambe le parti e numerose interruzioni di gioco del pur ottimo arbitro Grandi di Ravenna“.

Le Mustang torneranno in campo il 15 gennaio a Colorno dopo la sosta natalizia ma continua il lavoro della società nella promozione del rugby femminile e nella collaborazione con le realtà del rugby marchigiano e della vicina Romagna. Nei prossimi giorni sono già programmati allenamenti comuni con le ragazze della Stamura Ancona.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>