Urbino vuol continuare a stupire anche in Europa

di 

6 dicembre 2011

Chateau d'Ax Urbino-Villa Cortese, Jelena Blagojevic

Jelena Blagojevic nella foto Marco Giardini

URBINO – Vigilia europea in casa della Chateau d’Ax Urbino volley, visto che la squadra di mister Salvagni sarà impegnata domani sera, mercoledì 7 dicembre, alle ore 20.30 al palaMondolce di Urbino contro le svizzere del VFM Hotel Cristal. All’andata dei 16esimi di finale di coppa Cev Garzaro e compagne si imposero per 3 set a 1, ma per passare il turno le giocatrici della Chateau d’Ax dovranno necessariamente battere ancora le avversarie con qualsiasi punteggio o affidarsi, in caso di sconfitta, al golden set. Una gara che sulla carta potrebbe sembrare già scritta ma che nessuno vuole e deve sottovalutare.

Con il regolamento di  coppa Cev devi vincere sempre a prescindere dalla gara di andata – afferma il  presidente della Robur Tiboni Giancarlo SacchiPer questo motivo credo che sia ancora tutto da giocare il passaggio del turno. Certo, la vittoria in Svizzera ci da una chance in più, ma questo non vuol dire essere già i vincitori. In Svizzera questa squadra per almeno due set ci ha messo in difficoltà e ha alcune individualità interessanti come l’opposta americana“.

Domani sera servirà un grande pubblico per trascinare le atlete e Sacchi lo sa bene: “Sicuramente la gente di Urbino non mancherà di sostenere la squadra. Abbiamo voluto agevolare i nostri abbonati con un sconto del biglietto e parte dell’incasso verrà devoluto a Telheton, grazie alla collaborazione con la Bnl di Urbino“.

Doppiamente felice anche la serba Blagojevic recuperata in extremis domenica scorsa dopo aver recuperato l’infortunio avvenuto proprio in Svizzera. “Drago”, il nome con cui la acclamano i tifosi urbinati, commenta così la gara di campionato contro Novara: “Nel primo set non abbiamo iniziato nel migliore dei modi, anche per merito di Novara. L’Asystel ha giocato bene in difesa ed era molto motivata. Noi siamo una buona squadra, c’è una grande atmosfera attorno a noi e tutto questo ci ha portato alla vittoria che ci ha permesso di consolidare il nostro terzo posto in classifica“.

Sul recupero in tempo record di domenica, Blagojevic afferma: “Naturalmente volevo giocare, perchè io voglio giocare sempre, è più forte di me. Poi basta sentire il calore dei Fedelisimmi e ti carichi tantissimo. E’ una sensazione incredibile. Sono contenta di avere accanto a me Paolo (fisioterapista, ndr) e la mia grande amica Ivana. Insieme a loro sono stato in grado di recuperare. Sono molto felice. La mia esperienza a Urbino? E’ molto bello essere qui, la città mi piace. Gli urbinati sono gente molto bella che trasmette tanta positività. Naturalmente, la cosa più importante adesso è guarire ed essere pronta per le partite a venire. Le partite seguenti sono importanti per noi“. A cominciare da quella di domani contro le svizzere del VFM Hotel Cristal.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>