Snoopy, il pericolo si chiama San Pietro Vernotico

di 

9 dicembre 2011

Le ragazze di Gambelli dovranno stare attenti a un team che si esalta con le prime della classe. Si gioca domani alle 18.30 al palaSnoopy di Villa Fastiggi di Pesaro

 

Snoopy-Bari, Stefano Gambelli

Un timeout di coach Gambelli (foto Giardini)

PESARO – Al palaSnoopy, per la nona giornata del campionato di B1, domani alle 18.30 arriva il San Pietro Vernotico, formazione brindisina neopromossa allenata da Antonio Carratù. La squadra è nona in classifica a 9 punti, ma a stupire sono i risultati ottenuti fin qui. Infatti anche se hanno solo due vittorie all’attivo, le pugliesi hanno strappato un punto a Torre San Patrizio e in casa della capolista Filottrano.

È una formazione caparbia – commenta il tecnico Gambelliche si esalta contro le prime della classe”. E la Snoopy in questo momento è quinta in classifica con 12 punti. “Bisognerà stare molto attenti, come abbiamo fatto a Falconara” spiega il tecnico pesarese, che in questo momento particolare della stagione preferisce concentrare tutte le attenzioni sulle sue ragazze: “In settimana studiamo la tattica da utilizzare in partita, ma il nostro pensiero principale è su noi stessi e sul nostro gioco”.

La classifica non deve quindi distrarre le snupette, che in casa ancora non sono riuscite ad esprimere il loro vero potenziale. La formazione del San Pietro, un giusto mix tra esperienza e giovani promesse, farà sicuramente affidamento sulle sue bande, Mascaro Miriam e Capuano Paola, schiacciatrici che hanno militato anche in serie A, e su Marcella Scaglioso, palleggiatrice storica del Volley San Pietro. Giocatrice con un ottimo curriculum anche il libero Titty Gentile, considerata una delle migliori nel suo ruolo.

Per la Snoopy, che arriva a questa partita carica dopo la bella prestazione contro Falconara, una gara non facile, da affrontare con il massimo della concentrazione. Il girone finora si è dimostrato piuttosto equilibrato e ogni punto conquistato può essere fondamentale per raggiungere il traguardo salvezza il prima possibile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>