La Chateau a Bergamo per continuare la corsa

di 

9 dicembre 2011

Chateau d'Ax Urbino-Novara, Ivana Djerisilo

Djerisilo (foto Giardini) è in forse per la gara di Bergamo

URBINO – Dopo il passaggio del turno di coppa Cev, la Chateau d’Ax Urbino volley si rituffa nel campionato di Serie A1. Domenica, in trasferta a Bergamo, c’è uno scontro importante contro la Norda Foppapedretti Bergamo, attuale inseguitrice delle marchigiane (a -5) che occupa la quarta posizione e nelle cui fila militano due ex della Robur Tiboni Urbino volley: Iuliana Nucu e l’ex capitana Chiara Di Iulio. Sarà un impegno importante per la squadra allenata da coach Salvagni, che non sa se potrà disporre dell’opposto serbo Ivana Djerisilo, infortunatasi mercoledì sera alla spalla durante la gara di Cev cup.

I risultati delle analisi svolte ieri sono abbastanza positivi – afferma il direttore sportivo della Robur Tiboni Gianluca MerendoniLa giocatrice ci ha chiesto di poter effettuare un ulteriore controllo in Serbia, presso un centro in cui in passato ha avuto modo di curarsi, e ci raggiungerà a Bergamo il sabato (domani, ndr). Lì decideremo il da fare“.

Il bilancio degli ultimi anni parla a favore della Chateau d’Ax Urbino volley, che nei due incontri di campionato delle ultime due stagioni ha sempre vinto in casa di Bergamo. “Il passato non conta – taglia corto Merendoni – Ogni gara ha una storia a sé. Diciamo solo che ci farebbe piacere continuare a vincere contro le campionesse d’Italia. Loro sono una buona squadra e, pur non avendo avuto un inizio di campionato dei migliori, hanno delle individualità di assoluto valore. Pertanto credo che ci sarà da soffrire non poco“.

La gara tra Norda Foppapedretti Bergamo e Chateau d’Ax Urbino sarà trasmessa in diretta web su Sportube a partire dalle ore 18. Arbitrano Perri e Simbari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>