Verso il derby delle Marche: Vuelle chiamata a rialzarsi

di 

9 dicembre 2011

Scavolini Siviglia-Venezia, Jumaine Jones

Jumaine Jones chiamato a riscattarsi da qualche uscita complicata (foto Marco Giardini)

PESARO – Il derby delle Marche arriva nel momento meno indicato per la Scavolini Siviglia, dopo che le due sconfitte con Avellino e Teramo hanno scaldato l’ambiente, deluso dopo la bruttissima prestazione offerta in terra abruzzese, dove i giocatori e l’allenatore non sono sembrati sulla stessa lunghezza d’onda. In settimana i detrattori di coach Dalmonte si sono fatti sentire e la partita con Montegranaro potrà dire molto sul futuro del coach al terzo anno sulla panchina pesarese. Una malaugurata nuova sconfitta dovrà fare riflettere i vertici societari della Vuelle su un’eventuale cambio di rotta.

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO (4v-4p) – FABI SHOES MONTEGRANARO (2v-6p)
Domenica 11 dicembre ore 18.15 – Adriatic Arena di Pesaro

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Montegranaro ha vissuto momenti delicati, che hanno portato alle dimissioni del g.m. Vacirca sostituito da Alessandro Crovetti e all’esonero del coach israeliano Drucker, con l’ingaggio di Giorgio Valli come capo allenatore. Il punto di forza della Fabi rimane la coppia di lunghi formata da Greg Brunner e Dejan Ivanov, giocatori esperti che sfruttano la potenza fisica per presentarsi a rimbalzo con continuità. A dirigere il gioco è stato chiamato il serbo Ivan Zoroski a dare una mano a Fabio Di Bella, mentre gli americani Karl e McNeal occupano lo spot di guardia e ala. Completano il roster gli italiani Antonutti e Nicevic. Curiosità statistica, la Fabi è seconda come percentuale ai tiri liberi con l’80% di squadra, e ha tre giocatori nei primi 10. Nella stessa classifica Pesaro è desolatamente ultima con il 67%.

 

IL MOMENTO DELLE SQUADRE

Dichiarazioni di tranquillità da parte di tutti i giocatori della Scavolini Siviglia che, consapevoli di essere incappati in una giornata nera a Teramo, sono pronti a riscattarsi davanti al loro pubblico. Il presidente Del Moro ha richiamato tutti i tifosi a fare sentire il proprio affetto e coach Dalmonte si è incontrato con alcuni membri dell’Inferno Biancorosso per chiarire la situazione. Attesa anche per Daniel Hackett, apparso fuori condizione negli ultimi incontri, che deve ritrovare la tranquillità che gli ha permesso di vincere il premio come miglior italiano della scorsa stagione.

Situazione complicata anche in casa Sutor, che deve fare i conti con una classifica tutt’altro che piacevole avendo ottenuto due sole vittorie: alla prima giornata contro Avellino e domenica scorsa con Treviso, mentre nelle tre trasferte è sempre uscita sconfitta. Il nuovo allenatore Giorgio Valli ha cambiato assetto alla squadra, coinvolgendo maggiormente McNeal e spostando Fabio Di Bella come sesto uomo di lusso, affidandosi in partenza a Zoroski.

Negli ultimi anni è cresciuta la rivalità fra le due squadre marchigiane, con Montegranaro spesso corsara all’Adriatic Arena. I tifosi pesaresi si aspettano una bella partita da parte dei suoi ragazzi nella rincorsa alle Final Eight di Coppa Italia a Torino.

 

IL DUELLO CHIAVE

Jumaine Jones vs Dejan Ivanov
Jones (9,3 punti e 6,9 rimbalzi di media) non ha fornito buone prestazioni nelle ultime uscite, confermando i problemi al tiro (dove racimola un deludente 35%) e accusando passaggi a vuoto anche in fase difensiva. L’americano è atteso da un cliente difficile perché il bulgaro Ivanov (12,3 punti e 8,6 rimbalzi) si sta confermando uno dei migliori specialisti nel suo ruolo, avendo trovato nuova fiducia dall’arrivo di coach Valli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>