Bartolini sbaglia un rigore, l’assalto alla Paganese finisce 1-1

di 

11 dicembre 2011

FANO – PAGANESE 1-1

FANO: Beni, Antonioli, Amaranti, Raparo, Mucciarelli, Cossu, Ruscio, Zebi, Morante (39’st Bartolini), Forabosco (16’st Muratori), Marolda. A disp. Orlandi, Bartolucci, Sassaroli, Misin, Di stefano. All. Baldassari

PAGANESE: Petrocco, Balzano, Pepe, Fusco, Errico; F. Orlando (10’st Siciliano), Tricarico, Acoglanis, Scarpa (31’st Giglio); L. Orlando (10’st Galizia), Fava. A disp. Robertiello, Pastore, Rinaldi, Neglia. All. Grassadonia

Arbitro: Benassi di Bologna
Marcatori: 38’pt F. Orlando (P), 17’st Cossu (F)
Note: Spettatori 600 circa di cui 10 da Pagani. Al 47’st Petrocco respinge un calcio di rigore a Bartolini. Espulso: al 44’st Fusco per doppia ammonizione. Ammoniti: Amaranti, Mucciarelli, Antonioli, L. Orlando. Angoli: 7-2. Recupero: 1’ pt, 6′ st

Fano-Fondi, Riccardo Cossu

Riccardo Cossu in azione. Foto Giardini

FANO – Un rigore sbagliato (Bartolini), una traversa, un pareggio raggiunto nella ripresa, tante occasioni e un’espulsione. Termina in parità, ma solo per i gol, 1-1, il match del “Mancini” tra Fano e Paganese. Gli azzurrostellati non riescono a gestire il vantaggio realizzato al 38’ da Fabio Orlando subendo al 17’ della ripresa il pari di Cossu rischiando poi più di capitolare. Ci vuole il miglior Petrocco per difendere il punto quando a recupero inoltrato respinge un calcio di rigore calciato da Bartolini concesso per fallo di mano di Errico. Paganese che termina la gara anche in inferiorità numerica in virtù dell’espulsione di Luca Fusco per doppia ammonizione, in appena tre minuti.

Parte bene la Paganese che fin dai primi minuti esercita una maggiore pressione nella trequarti avversaria cercando subito il vantaggio: ci prova Acoglanis che all’8 (sponda di Luca Orlando),  Beni devia in angolo.  Due minuti dopo ecco il Fano: Petrocco devia prima una conclusione di Morante in angolo e poi vede infrangersi sul fondo un diagonale di Marolda. Al 17’ di nuovo Paganese: sponda di Fava per Tricarico che manda la sfera di poco a lato. Al 38’ Fabio Orlando porta in vantaggio i suoi dopo 20′ di stallo: palla dalla sinistra, spizzicata di Fava con la sfera che giunge sul secondo palo al più giovane della compagine azzurro stellata che, con freddezza, trafigge Beni. Tre minuti dopo si rende pericoloso il Fano con un tiro cross di Forabosco sul quale per un soffio non arriva la deviazione di Marolda.

 La ripresa vede la Paganese abile a gestire il vantaggio fin quando il Fano non colpisce al primo vero affondo. Al 17’ su un calcio d’angolo calciato da Zebi, Cossu trova l’incornata vincente spedendo la sfera alle spalle dell’incolpevole Petrocco. Il gol del pari galvanizza la squadra di Baldassari che mette nei minuti successivi in seria difficoltà la Paganese. Ci prova, infatti, in rapida successione (19’ e 26’) il neo entrato Muratori che in entrambe le occasione manda la sfera di poco a lato. Al 28’ Zebi dalla distanza spedisce alta la palla. Ed è proprio dai piedi di Zebi che nasce una ghiotta occasione per i padroni di casa (30’): corner insidioso e Raparo colpisce in pieno la traversa. Dopo i pericoli sventati la Paganese riprende a giocare: al 33’ Siciliano sfiora l’incrocio dei pali con un tiro a giro; tre minuti dopo un colpo di testa di Fava dà soltanto l’illusione del gol con Beni lesto a deviare non senza difficoltà. Nei minuti finali, però, la Paganese si complica la vita: prima il capitano Fusco (44’) si becca un doppio giallo in appena tre minuti lasciando così i suoi in inferiorità numerica e poi Errico (46’) tocca di mano su un cross dalla sinistra con il direttore di gara che decreta il tiro dagli undici metri. Dal dischetto Bartolini, però, si lascia ipnotizzare ad un superlativo Petrocco che respinge e consente alla Paganese di portare a casa almeno un punto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>