Via Curriel 8. Incontro con Mara Cerri e Magda Guidi

di 

12 dicembre 2011

PESARO – VIA CURIEL 8 è un film d’animazione di Mara Cerri e Magda Guidi dall’omonimo libro di Orecchio Acerbo Editore. Sabato 17 dicembre 2011 è previsto un incontro con le autrici,  Fausta Orecchio e Simone Tonucci (Orecchio Acerbo Editore)  dalle ore 16.30 alle ore 18.30 presso la Biblioteca San Giovanni di Pesaro. Oggetto dell’incontro sarà una riflessione sulla trasposizione filmica del libro. L’incontro toccherà in maniera trasversale anche la formazione di Mara Cerri e Magda Guidi, quindi la Scuola del Libro di Urbino che in coincidenza di eventi espone nello stesso periodo presso diversi spazi della città.

 Mara Cerri e Magda Guidi hanno vinto il Premio Miglior Film-Sezione Corti Italia al Torino Film Festival 2011 (25 novembre-3 dicembre 2011) e saranno ospitate al Festival Internazionale di Animazione di Lubiana – Animateka (5-11 dicembre 2011).

Mara Cerri nasce a Pesaro nel 1978. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte – Scuola del Libro – di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione, e frequenta successivamente il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. Nel 2003 inizia a lavorare come illustratrice di libri per ragazzi, collaborando con diverse case editrici italiane (Orecchio Acerbo, Fabbri, El, Emme ,Carthusia, Fatatrac) ed estere (Grimm Press, Milan). Espone presso le Biennali Internazionali di illustrazioni di Bologna, Bratislava e Lisbona. Pubblica i suoi disegni su riviste e quotidiani, tra cui Il Manifesto, Internazionale, Carta. Nel 2008 riceve il Premio “Lo Straniero” , dall’omonima rivista di arte-cultura-società diretta da Goffredo Fofi con la quale ha un rapporto continuativo. Collabora con l’agenzia americana Riley illustration, realizzando illustrazioni per riviste e pubblicità.

Magda Guidi nasce a Pesaro nel 1979. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte – Scuola del Libro – di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione e frequenta, successivamente, il Biennio di Perfezionamento in Cinema d’animazione. In seguito realizza alcuni cortometraggi animati, selezionati in numerosi Festival italiani e internazionali:  “sì, però…” (2000), 2° premio a L’Attimo Fuggente – Pesaro Film Festival 2000 e 2° premio a Videocinema di Pordenone 2001. “nuova identità” (2003), videoclip per la band italiana “Tre allegri ragazzi morti”, premio della giuria a Videozoom di Tornaco (NO) 2003. “ecco, è ora” (2004), gran premio Castelli Animati di Roma 2004. Nel 2005 disegna una sequenza in animazione per il cortometraggio “Il nano più alto del mondo” diretto da Francesco Amato, e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2009, insieme ad Andrea Petrucci e Sergio Gutierrez, realizza un film d’animazione di 45 minuti, per lo spettacolo teatrale “L’ultima volta che vidi mio padre”, per la regia di Chiara Guidi (Socìetas Raffaello Sanzio).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>