Dal trauma alla rinascita, il metodo Gilda

di 

14 dicembre 2011

Per contro della Gilda onlus inviamo un comunicato stampa sul convegno “Dal trauma alla rinascita” svoltosi a Palazzo Montani Antaldi

 

Dal trauma alla rinascita. Il metodo di La Gilda onlus nella disabilità post-trauma

 

Partecipato confronto al convegno tra esperti della disabilità post-trauma. Il sociologo Carlo Bertozzini ha illustrato il metodo d’intervento della Gilda onlus per il trattamento dei traumatizzati e delle vittime di malattie invalidanti. Un’esperienza unica in Italia

 
PESARO – “Rivoluzione e cambiamento. Dal trauma alla rinascita” è il tema del convegno svoltosi a Palazzo Montani Antaldi, organizzato da La Gilda onlus con la collaborazione e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro, del CSV e dell’Ambito Territoriale Sociale 1. La Gilda Onlus, nata a Pesaro nel 2004, rappresenta ancora oggi un’esperienza unica in Italia ed ha voluto richiamare l’attenzione sul tema della disabilità post-trauma convocando esperti, amministratori e protagonisti.
Dopo il saluto del Sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli e dell’assessore alle politiche sociali e famiglia della Provincia Daniela Ciaroni, sono intervenuti la psicologa Milena Volpe dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord (che ha parlato di ripercussioni e risvolti psicologici del trauma), l’osteopata Edith Cigana, ex olimpionica di triathlon (che ha raccontato la sua esperienza di “rinascita”), il neurochirurgo Emiliano Agostini (su cause ed effetti dei traumi) ed Alberto Paterniani, partner di Sigma Consulting, che ha presentato i risultati di una ricerca sulla percezione sociale della disabilità e sullo scenario nel quale La Gilda onlus si trova ad operare. Al centro del convegno, l’intervento del sociologo Carlo Bertozzini, fondatore de La Gilda onlus, che ha illustrato il metodo di intervento dell’associazione, scaturito dalla sua esperienza personale e messo a punto in oltre 7 anni di attività. Tale metodo prevede un trattamento per la persona traumatizzata e per la famiglia considerandoli separatamente, come due parti dello stesso insieme, e congiuntamente come unico sistema: tutti gli individui “lavorano” per accettare la nuova condizione di vita e per prendere coscienza delle risorse residue di cui si è ancora in possesso nel rispetto delle individualità coinvolte. La Gilda onlus è oggi l’unico soggetto in Italia a proporre un percorso distinto per due gruppi che procedono parallelamente (famigliari e traumatizzati), contribuendo così a mantenere integra non solo la capacità di ben-essere di ognuno, ma anche quella del nucleo familiare, tutelandosi da rischi di disgregazione personale e conflitti (soprattutto nel rapporto di coppia) che potrebbero insorgere nel tempo. I lavori del convegno, preceduti dalla proiezione di un video del regista Massimiliano De Simone, sono stati coordinati da Robert Forte, counselor professionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>