Ospedali a misura di donna… ma non solo

di 

15 dicembre 2011

I Bollini Rosa sono il riconoscimento dall’Osservatorio Onda. E intanto ci si prepara al Natale con tante iniziative per i degenti di San Salvatore e Santa Croce

 

logo Ospedali riuniti Marche nord

PESARO – L’osservatorio Onda, anche quest’anno, ha riconfermato i due bollini rosa ai due presidi di Marche Nord. Le strutture di Pesaro e Fano fanno parte del Network Bollini Rosa per i servizi di qualità che offrono al gentil sesso.

Un’azienda a misura di donna. A questa conclusione è arrivato l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) che anche quest’anno ha riconosciuto ai presidi San Salvatore e Santa Croce degli Ospedali Riuniti Marche Nord due bollini rosa per la loro vocazione alla cura delle patologie femminili e per la presenza di servizi dedicati alle donne ricoverate. Onda ha certificato soprattutto il lavoro svolto dai reparti di pediatria, neuropsichiatria infantile, ostetricia, ginecologia, chirurgia ed oncologia. Al centro dell’analisi le attività rivolte al gentil sesso all’interno degli ospedali di Pesaro e Fano.

Oltre ai tanti percorsi oncologici già attivi da diverso tempo, e agli interventi di chirurgia ginecologica su patologie neoplastiche, le due strutture offrono servizi di qualità alle donne in attesa, hanno percorsi protetti per l’interruzione di gravidanza e un ambulatorio specializzato per la menopausa e osteoporosi. In particolare a Fano è una realtà consolidata il progetto Bambino in ospedale con accesso pediatrico diretto al pronto soccorso, il pronto soccorso ginecologico e la donazione solidale del cordone ombelicale con una qualità della raccolta tra le migliori del centro Italia.

Ai fini della valutazione, non meno determinanti gli innumerevoli percorsi oncologici e le attività di supporto ai pazienti come la gestione multidisciplinare dei tumori testa – collo e la pronta disponibilità telefonica. Per il San Salvatore sull’ottima valutazione dell’Osservatorio hanno inciso, in particolare, il “percorso nascita”, il Roomingin (ossia il programma che prevede un contatto immediato con il neonato), la diagnostica prenatale e l’ambulatorio gravidanze a rischio. Inoltre sia al San Salvatore che al Santa Croce è attivo il servizio di “parto analgesia”. Infine le due strutture hanno adottato protocolli per l’assistenza clinica e psicologica alle donne e ai minori prigionieri della violenza domestica con percorsi che coinvolgono tutte le unità operative, in particolare il pronto soccorso, la ginecologia e il laboratorio analisi.

L’anno prossimo – spiega Aldo Ricci, il direttore generale degli Ospedali riuniti Marche nord – contiamo di ottenere dall’Osservatorio il massimo riconoscimento, tre bollini rosa, grazie al potenziamento delle attività rivolte alle donne e all’infanzia che entro la fine del prossimo anno prenderanno avvio”.

 

INIZIATIVE NATALIZIE

Non solo donne. Si avvicina il Natale e negli stabilimenti di Pesaro e Fano si festeggia con operatori, pazienti e familiari. Ricco il calendario di eventi nei due presidi dell’azienda, sempre grazie alla collaborazione delle tante associazioni di volontariato che operano sul territorio.

Con una manciata di giorni d’anticipo si festeggia il Natale. Tante le iniziative che i vari reparti, insieme alle associazioni di volontariato, hanno organizzato per rendere questi giorni di festa meno difficili per pazienti e familiari. Un occhio di riguardo, ovviamente, ai piccoli ricoverati nelle pediatrie di Pesaro e Fano. Ma non solo: a tutti gli ospiti delle varie strutture verranno regalati momenti di festa.

 

FESTA AL SANTA CROCE DI FANO…
E’ festa al Santa Croce. L’oncologia, come di consueto, si è aperta a pazienti e familiari uscendo addirittura dalle mura di reparto per una iniziativa intitolata Andiamo a pranzo insieme. Proprio lo scorso 10 dicembre il primario Rodolfo Mattioli ha radunato medici, infermieri, operatori, pazienti e loro familiari e li ha portati tutti a mangiare fuori. Il 17 dicembre tocca, anche qui, alla pediatria e alla neuropsichiatria infantile. I mattatori del pomeriggio saranno i clown-dottori della Croce rossa italiana che – lavorando a stretto contatto con le équipe ospedaliere – si avvicinano alle emozioni dei bimbi ricoverati attraverso tecniche di clown-terapia. Per Natale hanno in programma, insieme ai ragazzi del Bikers Food Club Fano e alle animatrici di Ar Fun Animasion, attività ludiche capaci di stupire e rallegrare il cuore dei piccoli ospiti dell’ospedale. L’obiettivo è portare un sorriso a chi passerà questi giorni di festa in corsia. Ecco il programma: da piazza XX Settembre i ragazzi del Bikers Food Club Fano, camuffati da Babbo Natale,  raggiungeranno il Santa Croce a bordo di otto moto e una jeep e alle 16.30 faranno incursione in pediatria insieme alla “collega” Befana. Sarà loro compito consegnare i doni ai piccoli pazienti. Non solo: i regali dei ragazzi del Bikers Food Club Fano sono anche per tre strutture del Santa Croce: due videocamere, destinate al reparto di neuropsichiatria infantile, utili per il monitoraggio, lo studio e la verifica dei progressi dei bimbi durante le sedute giornaliere. Al reparto di pediatria verranno donati alcuni giochi e libri educativi per la sala intrattenimento e installati otto decoder per i televisori nelle camerette dei bimbi sprovvisti del nuovo collegamento al digitale terrestre. Infine, ma non meno importante, il Natale sarà ricco anche per il reparto di ginecologia e ostetricia a cui i ragazzi del Bikers doneranno due poltrone per l’allattamento.

 

…E AL PESARESE SAN SALVATORE
Si parte sabato 17 dicembre dallo stabilimento di Muraglia. Mattinata intensa per i bambini della Scuola in ospedale dell’istituto “G. Gaudiano”: alle 10.30 saranno ancora tra i banchi cercando di risolvere il Maxi cruciverba ad Albero di Natale proposto dalle insegnati. Terminato il gioco, il momento più atteso: l’arrivo, intorno alle 11, su lucenti e rumorose motociclette Harley Davidson di tanti Babbi Natale del Club Riccione Chapter Italy, per la consegna dei doni offerti dall’Ail ai bambini ricoverati e per consumare un ricco buffet in allegria. La festa continua anche nel pomeriggio grazie al gruppo Vip Clown Ciofega: partendo da ematologia, si sposteranno nel corso del pomeriggio anche nello stabilimento centrale del San Salvatore per raggiungere i piccoli ospiti della Pediatria. Proprio qui si incontreranno con un altro gruppo di festaioli, i volontari Abio che alle 15.30 proporranno letture con i Lettori a Voce Alta ed esibizione del gruppo “ Le insolite note”. Alle 16 magie e giochi con i clown-dottori de “il Baule dei Sogni” e i colleghi del gruppo “Ciofega”. Anche in Pediatria non poteva mancare l’uomo del momento, Babbo Natale del gruppo Scout Pesaro 4, che farà il suo ingresso carico di doni e cose buone da mangiare offerte da Banca di Pesaro Credito Cooperativo. Ma non sono solo i bambini a voler festeggiare le feste. Grazie all’associazione Avo in tutti i reparti si respirerà aria natalizia: il 17 dicembre distribuiranno doni ai degenti dell’ospedale di Muraglia, mentre il 19 tocca agli ospiti del nosocomio centrale.

Iniziative lodevoli che non possono che essere sottolineate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>