Volley, due anticipi e Conegliano nella bufera

di 

16 dicembre 2011

Scavolini Pesaro-Chateau d'Ax Urbino, Serena Ortolani

Serena Ortolani sfida un glorioso passato (foto Giardini)

PESARO – La Scavolini Volley fa poker e dopo tre consecutivi impegni tra campionato (Pavia e Piacenza) e Champions scende ancora in campo per disputare la quarta partita in poco più di 6 giorni. Per l’esattezza, in 147 ore. Non male come impegno per le biancorosse di Luciano Pedullà che devono affrontare le campionesse d’Italia della Norda Foppapedretti allenate dal marottese Davide Mazzanti.

Anche le bergamasche, che non vivono un buon periodo e sono reduci – tra campionato e coppa – da tre sconfitte consecutive, sono molto impegnate. Basti pensare che, tornate mercoledì dalla Romania, neanche il tempo di poggiare la valigia, sono salite sul pullman che le ha condotte a Pesaro. In serata, allenamento, sabato partita. Il PalaCampanara ospita (ore 20,30) uno dei due anticipi della nona giornata di andata. Ad arbitrare sono stati designati Ilaria Vagni di Perugia (arbitro internazionale) e Gianluca Bartoletti di Roma. Una sfida che per anni ha segnato la storia della pallavolo italiana ed europea. A Pesaro ci si dispera ancora per una sconfitta al golden set che due anni fa impedì alla Scavolini, che aveva espugnato Bergamo nella gara di andata, di accedere alle Final Four di Cannes, vinte poi da Serena Ortolani e dalle sue compagne di un tempo. Oggi, pur se Bergamo è decisamente avanti in classifica (quarta con 14 punti, mentre la Scavolini è nona con 6), a entrambe le squadre servono solo i tre punti. Si annuncia una sfida difficile. Anche perché le colibrì partiranno martedì mattina per restituire la visita alle polacche di Muszyna e dopo il ritorno a casa non avranno neppure il tempo di festeggiare il Natale che saranno di nuovo in viaggio, a Conegliano, dove lunedì 26 dicembre è in programma la decima giornata di andata. A tal proposito, i Balusch, gli storici tifosi biancorossi, stanno organizzando un pullman.

Ma la domanda di oggi, alla luce di quanto segnalano dal Veneto, è la seguente: la Scavolini e i Balusch andranno davvero a Conegliano? C’è il rischio che la Spes si ritiri dal campionato? Per il movimento pallavolistico in generale e per quello femminile in particolare sarebbe l’ennesimo duro colpo. Ma cosa succede? Scrive la Tribuna di Treviso che le ragazze della Spes non si sarebbero allenate martedì per protestare. Mancano due settimane alla scadenza ultima per il pagamento del 30 per cento rimanente degli emolumenti della scorsa stagione. Non accadesse, Conegliano – che oggi ha gli stessi punti della Scavolini (6) – sarebbe penalizzata di 7 lunghezze. Inoltre, se la Spes retrocedesse senza corrispondere gli emolumenti, non potrebbe accedere alla serie A. Inoltre, a gennaio si apre il trasferimento delle giocatrici e non poche potrebbero lasciare Conegliano per andare a giocare dove pagano puntualmente. Insomma, è un momento difficilissimo per la Spes e per Conegliano, in particolare per uno splendido pubblico che per due anni è stato il migliore del campionato. La tifoseria veneta è mobilitata, già domenica andrà a Piacenza per esprimere il proprio malcontento. Lo farà – come sempre – molto civilmente. Tutti noi facciamo il tifo per Conegliano e per i suoi tifosi.

Sabato, prima della sfida Pesaro-Bergamo, alle ore 19,15, sarà presentata la partnership tra la Scavolini e l’associazione Safety and Life che tutela sicurezza della donna in occasione del parto.

Infine, a completamento della notizia riguardante Fernandihna, Modena e Maja Ognjenović, il collega serbo Pedja Sarić ci informa da Belgrado che la palleggiatrice ha già lasciato Il Pireo e sta giocando con la Dinamo Pančevo fino a quando non troverà un contratto migliore. Un passaggio perfetto per Modena.

Il programma della nona giornata:

Sabato 17 dicembre, ore 20,30

Scavolini Pesaro – Norda Foppapedretti Bergamo

Yamamay Busto Arsizio – Chateau d’Ax Urbino (diretta Rai Sport 1)

domenica 18 dicembre ore 16.00

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Spes Conegliano

domenica 18 dicembre ore 18.00

MC-Carnaghi Villa Cortese – Asystel Volley Novara (diretta Sportube.tv)

Cariparma SiGrade Parma – Chieri Torino Volley Club (diretta Sportube.tv)

Riso Scotti Pavia – LIU•JO Volley Modena

La Classifica

Yamamay Busto Arsizio 24, MC-Carnaghi Villa Cortese 23, Chateau d’Ax Urbino Volley 22, Norda Foppapedretti Bergamo 14, LIU•JO Volley Modena 12, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 11, Cariparma SiGrade Parma 10, Asystel Volley Novara 8 (*), Scavolini Pesaro 6, Spes Conegliano 6, Chieri Torino Volley Club 4, Riso Scotti Pavia 1

(*) Asystel 3 punti di penalizzazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>