White, l’americano tranquillo: “Grande vittoria”

di 

19 dicembre 2011

Scavolini Siviglia-Avellino, James White

White e Dalmonte, nella foto Marco Giardini

PESARO – “Big win tonight”. “Grande vittoria stanotte”. Così, domenica sera, James White ha informato gli amici – crediamo soprattutto americani – che lo seguono via Twitter della vittoria conquistata dalla Scavolini Siviglia a Cremona. Una vittoria sicuramente importante, tanto che James l’ha festeggiata fermandosi a Milano. Che non gli è piaciuta. Infatti, sempre via Twitter, ha fatto sapere che “I’m not built for this Milano life. I’m alive. Going get some xmas shopping in now”. “Non sono fatto per la vita di Milano. Sono vivo. Adesso vado a fare qualche acquisto natalizio”. Chissà se per vita milanese, James intende la “movida” fra i locali di Corso Como, la zona del divertimentificio della metropoli lombarda. Sono fatti privati. E’ importante, però, che queste notizie significhino che gli piace vivere tranquillo. E che quindi quella che appare una piccola realtà – qual è Pesaro – non gli sta stretta, come accaduto in passato a molti, troppi giocatori di basket provenienti dagli Stati Uniti d’America.

Proveremo a chiederglielo martedì sera, durante la Cena degli Auguri in programma alle ore 20,30 nell’Hotel Flaminio. Sicuramente sarà una serata tranquilla. Le vittorie fanno sempre bene, anche se – in tutta sincerità – vista in televisione, il successo, meritato per lo svolgimento dei 40 minuti, ci è sembrato più figlio degli ultimi errori cremonesi, in particolare il rimbalzo difensivo sfuggito a due giocatori di Caja. Ora, direte che la Scavolini Siviglia di rimbalzi ne aveva “regalati” addirittura 19 sotto il proprio canestro. Vero. Ma quello è stato davvero incredibile. E malgrado quel regalo Cremona ha giocato più volte il tiro del pareggio. E che dire del canestro di Milic davanti a una difesa stile presepe, con tante belle statuine?

La vittoria è stato un brodo, un brodino tiepido?, ma per risalire serve assai più di quel che si è visto a Cremona, anche se James White è sembrato quello della scorsa stagione. E Hickman è stato decisamente più produttivo.

L.M.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>