Sulle strade come in guerra: 2 morti e 8 feriti, il figlio della Cutolo cade dal viadotto. Le foto

di 

20 dicembre 2011

Ambulanza

FURLO – L’incidente più grave si è verificato questa mattina, verso le 9, a Talacchio, in via del Piano: una Citroen C3, che procedeva in direzione Morciola, ha invaso la corsia opposta andandosi a schiantare contro un autocarro. Micidiale, l’impatto: sul colpo ha perso la vita un tunisino di 32 anni, finito fuori dall’abitacolodella vettura. Tragica fine anche per l’altra occupante dell’auto, una ragazza di origini napoletane di 29 anni. Entrambi erano residenti a Borgo Massano. Indaga la polizia stradale. Incolumen il conducente del mezzo pesante.

 

GRAVE IL FIGLIO DI RITA CUTOLO

Incidenti a catena anche sulle strade della provincia. Tra tamponamenti vari e uscite di strada per via del ghiaccio formatosi nella notte sulle vie pesaresi, l’episodio più grave s’è registrato all’alba in località Furlo (vedi galleria fotografica), nei pressi della galleria. Erano da poco passate le 5 del mattino quando una bisarca, uno di quei camion su più livelli che trasportano automobili, è scivolata sull’asfalto simile a un lastrone di ghiaccio intraversandosi sulla strada provinciale numero 3. Malauguratamente in quel momento stavano sopraggiungendo due furgoni, che non sono riusciti ad evitare l’impatto col mezzo pesante.

Ben otto i feriti, il più grave dei quali è in prognosi riservata dopo essere precipitato nel viadotto sottostante alto una ventina di metri. L’uomo, sceso dal mezzo, a causa dell’oscurità non si sarebbe accorto di trovarsi sul ciglio di un ponte: è Gianluca Mignòlo, ora ricoverato all’Ospedale Santa Croce, in prognosi riservata e in condizioni subito apparse molto gravi. Con lui, nel pullman, anche la madre, Rita Cutolo.

Superstrada immediatamente chiusa al traffico, con i veicoli diretti a Roma costretti a deviare obbligatoriamente verso Urbino-Fermignano-Acqualagna. Sul posto la Stradale di Cagli ed Urbino, assieme alla Potes di Fossombrone e Fano, diverse squadre di vigili del fuoco e personale di Anas. Inevitabili anche i disagi alla circolazione, la superstrada è infatti ancora chiusa al traffico, con deviazione obbligatoria verso Urbino-Fermignano-Acqualagna per i veicoli diretti a Roma.

Si raccomanda la massima attenzione.

 

L’incidente al Furlo:

Un commento to “Sulle strade come in guerra: 2 morti e 8 feriti, il figlio della Cutolo cade dal viadotto. Le foto”

  1. ORNELLA scrive:

    Dai Luca … forza …. ce la devi fare … c’è troppa gente che ha bisogno di te.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>