Chateau d’Ax più forte della sfortuna

di 

27 dicembre 2011

Chateau d'Ax Urbino-Villa Cortese, Valentina Tirozzi

Valentina Tirozzi (foto Giardini)

URBINO – La Chateau d’Ax Urbino volley batte la Nordmeccanica Piacenza e la sfortuna. Infatti, ieri sera, al palaMondolce , la sensazione era quella di non dover combattere solo contro un avversario al di là della rete ma anche contro la dea bendata che sembrava essersi accanita contro le ducali.

Garzaro e compagne hanno conquistato due punti importanti battendo al quinto set per 3-2 le piacentine allenate dall’ex Riccardo Marchesi. Una gara dai due volti, in cui per almeno due set – i primi – le padrone di casa hanno dominato rispetto a un avversario che poco poteva rispetto alla forza e al carattere messi in campo dalla squadra del tecnico Francois Salvagni, in panchina anche se febbricitante, e con una Lise Van Hecke in grande forma a sostituire degnamente l’infortunata Djerisilo. Ad inizio terzo set la svolta della gara con Van Hecke che si infortunava cadendo male dopo un muro e che doveva lasciare il campo. Al suo posto l’americana Faucette che iniziava la sua gara. Il contraccolpo psicologico viene accusato dalla squadra che, nonostante riuscisse a chiudere a proprio favore il primo time out tecnico sull’8-6, subiva un break dalle piacentine che, con una Turlea sugli scudi, riuscivano a chiudere a proprio favore in terzo set.

Nel quarto parziale regnava un sostanziale equilibrio fino alle fasi finali della gara, quando le ospiti riuscivano a spingere nei momenti determinanti e a concludere portandosi sul 2-2. Anche in questo set l’infortunio a Faucette che costringeva l’americana a uscire temporaneamente dal campo: al suo posto nel ruolo di opposto la Gentili e poi nonostante il dolore a rientrare sul finale del set. Il quinto set comincia con un allungo iniziale della Chateau d’Ax Urbino prontamente recuperato dalle ospiti che si portano sul 13-9 e vedono sempre più vicina la vittoria. Il cuore, la grinta e la voglia di vincere delle bianconere è più forte di ogni avversario e così Tirozzi, ex di turno, al servizio, Skorupa al palleggio e tutta la squadra unita per una vittoria importantissima per 15-13 che consente alla Robur Tiboni Urbino di allungare sulle inseguitrici e di tenere il passo delle due lombarde in testa alla classifica.

Giovedì, tra poco più di 48 ore quindi, si ritorna in campo contro la Riso Scotti Pavia. Inizio alle 20.30 per il match contro l’ultima in classifica, in cerca di punti per rimanere agganciata al trenino delle altre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>