Lite con la moglie: accoltellato il regista Del Monaco

di 

29 dicembre 2011

Claudio Del Monaco

Claudio Del Monaco

VILLORBA – Una lite furibonda con la moglie culminata a coltellate. In fin di vita Claudio Del Monaco, regista e figlio del celebre tenore Mario Del Monaco tanto legato a Pesaro. Lo stesso Claudio è profondamente legato alla nostra città e con i suoi allestimenti ha lavorato spesso nelle Marche. Del Monaco è stato colpito al petto in un appartamento di Jesolo da almeno quattro fendenti inferti dalla moglie, la cantante lirica Daniela Werner di 35 anni, di nazionalità tedesca, subito fermata dalla polizia in piazza Milano, a Jesolo. Uno dei fendenti avrebbe quasi raggiunto il cuore del regista e artista lirico trevigiano di nascita. A sua volta la donna è stata raggiunta da una coltellata, ma ferita solo lievemente: è ricoverata a Jesolo. Sui motivi che hanno portato a questo vero e proprio bagno di sangue sta indagando ora il commissariato di Jesolo. La donna, dopo averlo lasciato in fin di vita, è uscita di casa, ferita e in stato confusionale. I vicini hanno sentito le urla e dato l’allarme. Nella manica del cappotto, una volta ritrovata in piazza Milano, nascondeva un coltello da cucina di circa 20 centimetri. 

A vederla barcollante, prima sorreggendo il marito all’esterno del residence El Palmar in cui è avvenuta la tragedia, poi, dopo una breve fuga, da sola sotto choc in spiaggia, il custode dello stabile turistico Stefano Zorzetto e il tabaccaio di fronte al complesso Marco Dalla Rovere. Secondo le loro testimonianze anche la donna come Del Monaco era ferita e imbrattata di sangue. ”Quando li abbiamo raggiunti – ha spiegato Zorzetto – lei si è allontanata e suo marito ci ha chiesto aiuto”.

Gli investigatori, guidati dal commissario Mario Argenio, stanno ora cercando di ricostruire i movimenti della coppia, giunta a Jesolo una settimana fa per trascorrere le feste natalizie. L’appartamento che occupavano è di proprietà di una cugina di Claudio Del Monaco, al piano terra del residence jesolano. L’arma con la quale l’uomo è stato ferito è stata ritrovata in strada nei pressi del residence: addosso alla donna – ha detto all’ANSA il commissario Argenio – è stato recuperato, nascosto in una manica del cappotto, un secondo coltello. Daniela Hermann è ancora piantonata al pronto soccorso dell’ospedale jesolano: è probabile che il pm Roberto terza ne disponga lo stato di fermo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>