Nasce “Creditum”: la Russia sceglie l’economia pesarese.

di 

2 gennaio 2012

Nasce a Pesaro l’agenzia di rating “Creditum”, braccio operativo italiano di “ New Expert Ra”

 

PESARO –   Nasce “Creditum”, agenzia di rating russa, che opererà nel corso del 2012 esclusivamente sul territorio della provincia con particolare attenzione alla realtà economica pesarese. “Creditum” è il braccio operativo italiano di “ New Expert RA”, la prima agenzia indipendente russa di rating fondata nel 1997. Attualmente “New Expert RA” impiega in Russia ottanta persone, valuta annualmente centinaia di imprese e di amministrazioni locali e i suoi report rappresentano un punto di riferimento per la business community russa in materia di affidabilità e di investimenti a livello interno ed estero. Di recente “ New Expert RA” ha ottenuto il primo premio del prestigioso “Financial Russia” con la seguente motivazione: “For contribution to transparency of the Russian business”.

  La scelta di aprire “Creditum” deriva dall’esigenza, particolarmente avvertita dagli imprenditori in Russia, di poter disporre di strumenti di analisi per operare sul mercato italiano. Il territorio della provincia di Pesaro, che già da tempo vede la ramificata presenza di operatori russi con importanti investimenti, è stato individuato come campione prima di estendere, a partire dal 2013, all’Italia intera l’attività di “Creditum” e di “ New Expert RA”. Il territorio provinciale pesarese è stato scelto perché a giudizio di “Creditum” ben rappresenta potenzialità e limiti dell’intera economia italiana e anche in virtù della decisione dell’Istat di introdurre in via sperimentale nel corso del 2012 proprio in questa provincia la misurazione del “Benessere interno lordo” in aggiunta al tradizionale Pil.

  Poiché “Creditum” opera principalmente a beneficio degli investitori russi interessati all’Italia, l’attività di rating nel corso dei prossimi mesi si concentrerà principalmente sulle occasioni di investimento che il territorio pesarese è il grado di offrire, sulla possibilità di localizzazione di parte delle attività delle imprese russe e degli istituti di credito, di partnership e acquisizione di imprese  nei settori produttivo, turistico o di eventi culturali. Sarà valutata poi l’efficienza della pubblica amministrazione, dei singoli soggetti economici e del sistema del credito attraverso periodici report che verranno diffusi a mezzo stampa in Russia e in Italia.

  Le analisi  che saranno condotte all’interno del dipartimento di Rating di “Creditum” puntano ad allargare lo sguardo sulle imprese valutandone il posizionamento competitivo nel proprio settore o filiera e, in caso di appartenenza a gruppi, verificando anche eventuali impatti sul rating dell’azienda derivanti da un’analisi complessiva sul gruppo. Il Rating “Creditum” sarà sintetizzato dalle tradizionali 14 classi alfanumeriche (da A1, la migliore, a C3, la peggiore) cui si affiancano due nuove classi (S e T) create sulla base di procedimenti e parametri di valutazione già sperimentati con successo in Russia. Il Rating “Creditum” sarà ogni volta accompagnato da un report in italiano, inglese e russo che illustrerà nel dettaglio la valutazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>