Tagli ai treni: appuntamento per costituire un “gruppo di pressione”

di 

3 gennaio 2012

Treno

PESARO – La Camera di commercio e la Provincia di Pesaro e Urbino promuovono  un incontro con gli assessori e i consiglieri regionali, i sindaci del territorio provinciale, le associazioni di categoria, i sindacati dei lavoratori e l’Università di Urbino, martedì 10 gennaio alle 10.30 nella sede camerale in Corso XI Settembre 116 a Pesaro, per costituire un gruppo di pressione, affinché vengano ripristinate le corse soppresse dei treni, dopo i tagli che hanno colpito non solo la nostra provincia ma tutte le Marche.

Ricordiamo l’elenco dei treni soppressi nelle Marche:

Ecco nel dettaglio i 28 treni regionali a saltare, secondo i dati forniti dalla Fit-Cisl. Nell’anconetano soppresso l’Ancona Marittima-Senigallia con partenza alle 11.44 e arrivo alle 12.20. Il Civitanova-Ancona che parte alle 14.46 e arriva alle 15.23. Il Senigallia-Civitanova delle 13.25, in arrivo alle 14.23. Il più breve Ancona-Ancona Marittima che parte alle 11.26 e arriva alle 11.33. Cancellati tutti i convogli della linea Fabriano-Pergola, sostituiti da un servizio di autobus. Parliamo dei tre treni Fabriano-Pergola con questi orari: partenza alle 6.17, arrivo alle 6.51; partenza alle 13.48, arrivo alle 14.21, partenza alle 17.16, arrivo alle 17.53. E di altri tre convogli Pergola-Fabriano con questi orari: partenza alle 6.59, arrivo alle 7.35; partenza alle 14.28, arrivo alle 14.58; partenza alle 18.02, arrivo alle 18.36. Sostituiti dagli autobus anche quattro treni sulla Fabriano-Civitanova. Sono due regionali che lasciano Civitanova alle 5 e alle 8.27, per arrivare a Fabriano rispettivamente alle 6.39 alle 10.08. E i due treni che partono da Fabriano alle 10.10 e alle 19.44, per arrivare a Civitanova alle 11.59 e alle 21.36. Quattro soppressioni tra San Benedetto e Ascoli. Due treni che lasciano Ascoli alle 10 e alle 12 e arrivano a San Benedetto alle 10.49 e alle 12.42. Altri due regionali San Benedetto-Ascoli, uno con partenza 10.59 e arrivo 11.40, l’altro con partenza 12.54 e arrivo 13.33. Salta anche l’Ancona-San Benedetto in partenza alle 4.15, in arrivo alle 5.01. E il San Benedetto-Ancona con partenza 21.30, e arrivo 22.30. Via il treno che lascia Pesaro alle 18.23, per giungere a Porto d’Ascoli alle 20.30. Così come il regionale che scatta da Ancona alle 17.58, e raggiunge Pesaro alle 18.38. Non ci saranno più i treni che lasciano Macerata alle 9.52 e alle 14.58 per giungere a Civitanova alle 10.26 e alle 15.28, né i regionali da Civitanova alle 13.13 e alle 14.17 con arrivo a Macerata alle 13.43 e alle 14.48. Salta lo Jesi-Ancona: partenza 18.37, arrivo 19.07. E l’Ancona-Jesi: partenza 17.52, arrivo 18.20.
Saltano anche due Eurostar Ancona-Roma: il primo parte da Ancona alle 11.13, il secondo da Roma alle 19.32. E i 5 Eurostar Frecciabianca per Milano. Nel dettaglio, l’Ancona-Milano con partenza da Ancona (ore 7.10), e le soste di Falconara (7.17), Fano (7.37) e Pesaro (7.45). Il Lecce-Milano con Ancona (ore 12.24) e Pesaro (12.54). Il Pescara-Milano con S. Benedetto (ore 15.22), Ancona (16.06), Pesaro (16.39). Il Milano-Pescara con Pesaro (20.18), Ancona (20.55), S.Benedetto (21.37). Il Milano-Ancona con Pesaro (22.18), Fano (22.26), Falconara (22.43) e Ancona (22.55).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>