PesaroFano, a Mareno di Piave un 2-7 con attenuanti

di 

7 gennaio 2012

GRUPPO FASSINA – ITALSERVICE PESAROFANO 7-2 (1-1 p.t.)
GRUPPO FASSINA: De Crescenzo, Scocchera, Garbet, Setim Everton, Gulizia, Casagrande, Rotella, Penzo, Sviercoski, Bottega, Alonso, Renoldi. All. Rocha
ITALSERVICE PESAROFANO: Eusepi, Marino, Ditommaso, Sapinho, Fraccaro, Pizetta, Bacaloni, Guinho, Perez, Costa, Cavanhi, Barbera. All. Marques
ARBITRI: Francesco Nitti (Barletta) e Fabio Graziano (Palermo), crono Simone Ghirotto (Rovigo)
MARCATORI: 3’50’’ Sviercoski (GF), 9’59’’ Fraccaro (PF) del p.t.; 5’20’’ Ditommaso (PF), 6’03’’ Gulizia (GF), 11’15’’ Sviercoski (GF), 12’30’’ Setim (GF), 12’49’’ Sviercoski (GF), 14’27’’ Penzo (GF), 17’02’’ Rotella (GF) del s.t.
NOTE: spettatori 200 circa; ammoniti Barbera, Ditommaso, Pizetta; falli commessi 1° tempo 6 a 3 per il PesaroFano, secondo tempo 3 a 1 per il PesaroFano

 

PesaroFano-Verona, Nelson Fraccaro

Nelson Fraccaro, autore dell'1-1 parziale. Foto Marco Giardini

MARENO DI PIAVE (Treviso) – Pesante sconfitta del PesaroFano a casa del Gruppo Fassina, ma le attenuanti generiche ci sono tutte. Vero che i biancorossi-granata dell’Italservice hanno perso con l’eloquente punteggio di 7-2, però fino a nove minuti dalla fine i ragazzi di Gilbert Marques erano in parità, nonostante un parco indisponibili che non accenna a sfoltirsi, anzi.

Sì, perché alle assenze degli infortunati Pinguim e Cesaroni, si è aggiunto all’ultimo anche Luciano Cavanhi, colpito da un virus influenzale poche ore prima dell’inizio del match di Mareno di Piave. Stessa sorte è toccata anche ad Ariel Pizetta, sentitosi male tra primo e secondo tempo. Il tutto con Sapinho Zanatta a mezzo servizio per il “solito” dolore al ginocchio.

Aspettando tempi migliori, da dire che l’esordio assoluto di Roberto Barbera è stato tutto sommato positivo. Il portierino classe 1991 è stato autore di un primo tempo abbondante ottimo, al pari dei compagni di squadra che – pur contati – sono andati a riposo sull’1-1. La rete quasi istantanea di Sviercoski è stata pareggiata infatti dall’ottimo Nelson Fraccaro, che ha superato l’estremo veneto con una puntata all’incrocio dopo un contrasto vinto con un avversario. A inizio ripresa capitan Giovanni Ditommaso (nella foto) ha dato il vantaggio al PesaroFano, a coronamento di una bellissima azione di Sapinho. Nemmeno un minuto e Gulizia ha impattato, poi Sviercoski ha segnato il 3-2 interno.

L’Italservice, in campo con soli sei giocatori, è crollata nel finale. Il Gruppo Fassina ha segnato a ripetizione con il rientrante Setim, ancora con Sviercoski, con Penzo e Rotella. E’ finista 7-2 ma in casa PesaroFano non ci si sogna nemmeno lontanamente di fare drammi. L’obiettivo playoff, anche visti i risultati dagli altri campi, rimane lì, a portata di mano. L’imperativo è quello di ricominciare a correre tra due settimane, quando al circolo tennis Trave di Fano arriverà il Loreto Aprutino (21 gennaio ore 15.30). Sabato prossimo invece si riposa. Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>