Pesaro ricorda Brilli Cattarini

di 

12 gennaio 2012

Aldo J. Brilli Cattarini

Il professor Aldo J. Brilli Cattarini

PESARO – L’area naturalistica del Parco Miralfiore di Pesaro sarà intitolata allo scienziato Aldo J. Brilli Cattarini, il cui nome è già legato al Centro Ricerche Floristiche. È questa la promessa fatta oggi dal sindaco Luca Ceriscioli all’Associazione Amici del Centro di Ricerche Floristiche Marche che si è mossa, anche con una raccolta di firme, per dedicare una via o una piazza all’illustre botanico venuto a mancare nel 2006. L’Amministrazione si è resa subito disponibile all’iniziativa dell’Associazione e ha già individuato il luogo perfetto da riservare a Brilli Cattarini, un ambiente rinaturalizzato con fini anche didattici.

Soddisfatto il segretario dell’Associazione Francesco Fragomeno che oggi insieme agli altri membri ha incassato anche l’appoggio della Provincia e della Regione per rendere il Centro di Ricerche Floristiche un punto di riferimento importante non solo nelle Marche. Il timore era infatti quello che la Provincia alienasse l’edificio che ospita il Centro di Ricerche. Timore fugato dall’assessore provinciale all’ambiente Tarcisio Porto che ha preso una posizione forte con una delibera che presto toglierà l’edificio dalla lista di quelli alienabili. E proprio per evitare questa vendita è nata l’Associazione, che adesso chiede che il patrimonio del Centro di Ricerche Brilli Cattarini non si perda, ma anzi venga valorizzato.

Fragomeno ha infatti denunciato che il personale del Centro è sempre di meno e viene anche utilizzato male. E l’Associazione sta lavorando per trovare gli aiuti economici necessari per avviare quei bandi di dottorando che potrebbero aiutare significativamente il Centro ad andare avanti nella sua attività.

*Radio Incontro 91.9 e 103

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>